il portale dell'escursionismo montanoInvia una mail a SentieriNatura Utente anonimo 116 ospiti - 2 utenti 
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
CommunitySentieriNaturaIscrizione feed RSS - Richiede LogIN
Lista forum  ->  Forum escursioni FVG   Precedente Successivo
N. record trovati: 5
Messaggio

Processionarie

09-04-2014 22.09
claudio claudio
Domenica scorsa salendo al Jof di Chiusaforte per il 245-246,abbiamo trovato i sentieri con molte processionarie, pur non avendo avuto contatto con loro, due componenti del gruppo, hanno dovuto ricorrere a cure sanitarie x eritemi diffusi specialmente a braccia e torace pur essendo coperti adeguatamente: La causa è dovuta ai peli urticanti che si staccano dai bruchi...pertanto fino alla fine della migrazione (ma quando?) prendere le dovute precauzioni.( Ogni di si fas le lune ....ogni di si impare une)
Allegato: DSCN6650.jpg
Messaggio
09-04-2014 22.17
claudio claudio
Chiedo scusa...i sentieri sono il 425-426.....Mandi
Messaggio
10-04-2014 16.59
Michela Michela
Sì, le processionarie possono provocare orticaria nelle persone allergiche, anch'io vado soggetta... conoscere le proprie reazioni è un vantaggio, non ci si spaventa più e si può programmare una bella gita pur mettendo in conto il fastidio dei giorni successivi, oppure per chi non vuole correre il rischio (es. nel caso di bambini piccoli) basta evitare i boschi di pino nero in primavera.
Messaggio
28-04-2014 20.14
rudy75 rudy75
Sono salito recentemente al Ricovero Igor Crasso da Stolvizza notando che la bellissima pineta che ricopre il Tanarado è letteralmente infestata di nidi di processionarie. Praticamente ogni pino ne ha almeno uno. Pur tenendomi ben lontano al rientro ho avuto alcune piccole reazioni allergiche che, se non avessi notato la quantità di nidi, avrei magari imputato a una lieve allergia a qualche sconosciuta fioritura primaverile. Ma nessuno fa niente per controllare questo fenomeno? In rete ho trovato questo "In ottemperanza alle disposizioni introdotte, il Servizio fitosanitario, chimico-agrario, analisi e certificazione (oggi Servizio fitosanitario e chimico) con il proprio Decreto n. 172/SC del 22 luglio 2008 ha stabilito che nel territorio regionale non sussistono aree in cui la presenza della processionaria del pino minacci seriamente la produzione o la sopravvivenza del popolamento arboreo, condizione per l'applicazione di misure di lotta obbligatoria all'insetto." dal link http://www.ersa.fvg.it/istituzionale/servizio-fitosanitario-regionale/organismi/processionaria-del-pino
In compenso l'escursione permette di vedere anche tantissime altre fioriture, tra tutte quelle delle numerose orecchie d'orso nell'ultima parte del sentiero...
Messaggio
28-04-2014 21.20
claudio claudio
Posso solo aggiungere che causa processionarie sono costretto a scartare tutte le escursioni in cui vi sino boschi con pino nero .....a distanza di venti giorni ,nonostante antistaminici del caso,mia moglie si sta ancora grattando....ieri a Musi mi hanno detto che ce ne sono ancora tante.....Ma quando finiscono la migrazione?????
© Redazione di SentieriNatura - Udine, - Ivo Pecile & Sandra Tubaro - Sito ottimizzato per una risoluzione di 1024x768 - Privacy & Cookies - Powered by EasyDoc - Webdesign by Creactiva