il portale dell'escursionismo montanoInvia una mail a SentieriNatura Utente anonimo 118 ospiti - 1 utenti 
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
CommunitySentieriNaturaIscrizione feed RSS - Richiede LogIN
Lista forum  ->  Forum escursioni FVG   Precedente Successivo
N. record trovati: 7
Messaggio

Escursionisti o sprovveduti?

24-03-2014 13.03
luigino luigino
PAULARO - Due escursionisti di Monfalcone e Staranzano, di 25 e 22 anni, sono stati salvati dai tecnici del Soccorso alpino di Paularo, che fa riferimento alla stazione di Forni Avoltri e dai militari della Guardia di finanza e dei Carabinieri di Tolmezzo, dopo aver trascorso la notte all'addiaccio, in un riparo di fortuna realizzato con delle cerate. Una delle due persone soccorse è stata ricoverata in via precauzionale al pronto soccorso dell'ospedale di Tolmezzo per un principio di ipotermia. L'allarme è scattato all'alba, quando gli alpinisti sono riusciti a telefonare. Da quanto si è appreso, i due erano partiti sabato mattina per raggiungere Cason di Lanza. Ma, a quanto pare, si sarebbero affidati a una cartina approssimativa, e dunque, con la neve e il maltempo si sono persi. I soccorritori, per trarli in salvo, si sono calati con delle corde.

Ma viste le previsioni meteo non si possono evitare certe bravate?
Messaggio
24-03-2014 13.19
orso.bruno orso.bruno
Su "IL PICCOLO" di oggi, a pagina 16 potete leggere ulteriori notizie in merito
Pare che i 2 gitanti siano partiti sabato mattina da Castel Valdaier diretti ai rifugi(??) Montute o Culet con l'intenzione di passarvi la notte!!
Ovviamente hanno smarrito la strada per la troppa neve e sono stati ritrovati alla confluenza del Rio Rutoldon con il torrente Chiarsò, quindi totalmente fuori percorso!
A parte il fatto che le condizioni dei presunti rifugi sono fatiscenti e non certo auspicabili per trascorrervi la notte nemmeno in estate, bastava un pò di buonsenso per capire che le condizioni del tempo e soprattutto l'estrema pericolosità invernale della carrareccia di accesso alle due casere,soggetta a SICURI fenomeni valanghivi,per sconsigliare qualsiasi idea escursionistica in zona!
Penso sarebbe opportuno addebitare ai 2 gitanti, dei quali il quotidiano riporta pure i relativi nominativi,l'intero ammontare delle spese necessarie al soccorso, come lezione per future bravate del genere!
Messaggio
24-03-2014 13.23
marco.raibl marco.raibl
E avevano pure il gps
Messaggio
24-03-2014 21.29
brunomik brunomik
Da quello che ho letto sui quotidiani io imputo ai due ragazzi solamente di essere partiti nonostante le previsioni meteo non fossero per niente favorevoli e di essere scesi per un canalone senza valutare bene se poi sarebbe stato possibile risalire. In fondo sono giovani e l'esperienza si fa sul campo e credo che molti di noi quando ha cominciato ad andare per monti ha fatto qualche cosa che forse adesso non farebbe ma che poi gli è andata bene. Poi a loro favore va detto che si sono arrangiati abbastanza bene e sono riusciti a sopravvivere dopo una notte all'addiaccio. Avevano il gps ma se nel gps non hai la cartografia o caricata la traccia non ti da la certezza di riuscire a trovare il sentiero. Si può però seguire la traccia dell'andata e tornare indietro e questo avrebbero dovuto fare una volta resisi conto che si erano persi. Poi certo bisogna anche mettere sulla bilancia le operazioni di soccorso e questo incide negativamente su tutto però a parte ciò direi che si possono considerare rimandati ma non bocciati.
Messaggio
24-03-2014 21.45
luca.deronch luca.deronch
Bravo Bruno, rimandati con una tirata d'orecchi. Credo comunque che il conto arriverà.
Messaggio
25-03-2014 10.36
marco.raibl marco.raibl
Mi era stato detto che avevano il GPS,ma leggendo l'articolo noto che questo è riferito ai soccorritori.La storia,di per sé,non è grave.La solita sotto/sopravvalutazione di fatti e proprie capacità.Visto che di giovani in montagna ce n'è pochi,speriamo che questa avventura non ce li faccia perdere.Ciao
Messaggio
25-03-2014 14.48
giuseppemalfattore giuseppemalfattore
Il Gps è utile, se si accompagna ad una buona Cartina topografica e delle basi in topografia , e un pizzico di buon senso ;)
© Redazione di SentieriNatura - Udine, - Ivo Pecile & Sandra Tubaro - Sito ottimizzato per una risoluzione di 1024x768 - Privacy & Cookies - Powered by EasyDoc - Webdesign by Creactiva