il portale dell'escursionismo montanoInvia una mail a SentieriNatura Utente anonimo 86 ospiti - 0 utenti 
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
CommunitySentieriNaturaIscrizione feed RSS - Richiede LogIN
Lista forum  ->  Forum escursioni FVG   Precedente Successivo
N. record trovati: 12
Messaggio

Lussari con le ciaspole

28-11-2013 17.08
anna.z anna.z
Ciao a tutti! Sbirciando con la webcam del monte Lussari sono rimasta incantata dalla bellezza del luogo sotto la neve di questi giorni! E mi chiedevo: volendo raggiungere con le ciaspole il monte attraverso il sentiero del pellegrino, quali sono i tempi di percorrenza (in salita e in discesa)? Non ho mai utilizzato le ciaspole, potrebbe andare bene come prima esperienza? Le ciaspole posso noleggiarle? Dove? Grazie a tutti anticipatamente per le vostre informazioni.
Messaggio
28-11-2013 17.44
brunomik brunomik
Per salire il Lussari attraverso il sentiero del pellegrino ci vogliono all'incirca un paio d'ore (per la sola andata) ma forse è meglio che calcoli qualcosa in più se è la prima volta con le ciaspe. E con la neve devi comunque calcolare sempre qualcosa in più perchè si fa un po' più di fatica magari poi compensata dalla discesa che è un po' più veloce. A me sinceramente il sentiero del pellegrino non è piaciuto granchè quando l'ho fatto però è comunque una cosa da fare prima o poi. Premetto però che io mi sono fermato alla malga Lussari e quindi non l'ho fatto in integrale. Per dirti mi è piaciuto di più andare a casera Montemaggiore o casera Tragonia da Forni di Sopra. Un'altra bella ciaspolata l'ho fatta raggiungendo casera For dal passo Pramollo (poi ho proseguito verso la cima del monte Corona ma credo sia meglio se fai prima un po' d'esperienza) o ancora il monte Dauda da Fielis. Comunque vedi SEMPRE prima com'è il bollettino delle valanghe perchè il pericolo può esserci sempre. Io tendo a muovermi solo se il pericolo è 1, massimo 2 ma solo in zone che conosco prima e che reputo piuttosto tranquille. Allego una foto scattata in occasione della mia ciaspolata alla malga Lussari, raggiunta quella non me la sono sentita di proseguire verso il caos (presumibile) del Lussari.
Allegato: 21-Presso malga Lussari.JPG
Messaggio
28-11-2013 17.58
Luca79 Luca79
Ciao.
Son stato sul Lussari lunedì scorso senza ciaspe e senza ramponi, il sentiero è spesso super battuto (in tanti salgono/scendono come allenamento). La segnaletica Cai dà 2h30 per salire (900 mt di dislivello) e per scendere starai massimo 1h30. Al K2 a Gorizia noleggiano le ciaspe, penso anche da AlternativaSport a Sistiana.
Messaggio
29-11-2013 07.45
MauroGo MauroGo
Ciao Anna, la salita al Lussari è stata anche per me la mia prima esperienza con le ciaspole. Ci ho messo circa tre ore. Anche se è un percorso sempre un po' affollato te lo consiglio sicuramente. Mauro.
Messaggio
29-11-2013 08.29
ketlin ketlin
ciao!
suppongo che tu sia la gnoccalpinista bionda :-) le ciaspe le puoi noleggiare anche a camporosso(sempre che abbiano già aperto). A pordenone a suo tempo mi ero informata ma non ho trovato nessuno che le noleggiasse... eventualmente ti presto le mie chiamami!
Messaggio
29-11-2013 09.09
luca_di_collina luca_di_collina
Bisogna considerare le condizioni della neve: quando ci sono stato io per clima e passaggio di numerosi scialpinisti tutto il percorso era una lastra di ghiaccio.
Mandi.
Messaggio
29-11-2013 18.41
anna.z anna.z
Ketlin, non saprei, forse mi confondi con un'altra: io non sono bionda! :) Graze delle vostre info, in effetti mi ero fermata a meditare sulla bellezza del luogo ma non avevo considerato la componente affollamento, amante come sono del silenzio e della tranquillità della montagna! Ma camminare con gli scarponi sulla neve è fattibile o le ciaspe sono d'obbligo? Proprio non me ne intendo di escursioni invernali! :(
Messaggio
29-11-2013 20.26
brunomik brunomik
Bisogna fare alcune precisazioni. Se la neve è fresca ed abbondante le ciaspe sono praticamente indispensabili (con qualche limitazione se il pendio è molto ripido) però se la neve è poca e magari battuta potrebbero anche non servire. Ma se la neve è battuta e magari ghiacciata servono i ramponi, insomma secondo me nello zaino andrebbero tutti e due. Poi si può sempre iniziare a camminare e se si vede che si hanno difficoltà si può sempre tornare indietro. Comunque se sei alle prime armi non ti consiglio di fare itinerari ad anello dato che più volte mi sono trovato nell'andata ad utilizzare le ciaspe mentre al ritorno, magari per poche decine di metri, ho dovuto mettere i ramponi. Se sali e scendi per lo stesso itinerario vedi subito se ci sono problemi ed eventualmente al ritorno sai cosa ti aspetta. Ciao e buone future ciaspolate e per invogliarti invio una foto della stradina per casera For alla quale si accede dal passo Pramollo, bella poco faticosa dato che parti da 1530 metri e qualcosa ed arrivi a poco sopra 1600.
Allegato: 02-La stradina battuta per casera For.JPG
Messaggio
29-11-2013 21.54
GiulioTS GiulioTS
Ciao a tutti non voglio fare il corvo di turno
ma questa estate sono salito alla Cima cacciattori
e buona parte del sentiero che dal Santuario portava
alla vetta è stato mangiato dalle piste da sci. Inoltre alcuni
cartelli di cantiere informavano di nuovi lavori che vedrebbero
trasformato pure il Sentiero del Pellegrino in pista per cui
non so se a stagione sciistica iniziata il transito attraverso
questo bel percorso sarà ancora consentito . Penso che a scanso
di equivoci onde evitare inutili multe prima di effettuare l' escursione sia meglio informarsi sulla fattibilità presso l' Azienda di turismo e soggiorno. Buone ciaspolate
GiulioTS
Messaggio
01-12-2013 09.13
laura.molinari laura.molinari
In aggiunta a quanto scritto da Giulio. La scorsa estate il tracciato del Pellegrino era il solito fino a poco prima di Malga Lussari. Prima di arrivare alla conca (quota 1.550 circa), intersecava il nuovo (orribile!) impianto di risalita. Da lì, anziché seguire il vecchio tracciato, è stato ricavato un nuovo, buon sentiero sulle pendici del Prasnig che guadagna quota e porta in breve al Santuario. Il vecchio sentiero che passava da Malga Lussari, fino alla selletta (bivio per Cime Cacciatore) non era agibile, grandi lavori in corso (sbancamenti!).
Messaggio
02-12-2013 18.15
MauroGo MauroGo
Sono appena tornato da un giro sul Lussari con le ciaspole, lungo il sentiero del pellegrino. Ci ho messo 2 ore e mezza per salire e un'ora e 40 per scendere. La giornata è stata bellissima però fredda e con vento forte sulla cima, il tempo di fare qualche foto e ho dovuto scappare via. Ho trovato neve ghiacciata all'inizio del sentiero e poi neve sempre più morbida e abbondante vicino alla cima. Incontrate solo tre persone in tutta l'escursione. Mauro.
Messaggio
06-12-2013 11.09
anna.z anna.z
Bene! Ho l'impressione che mi toccherà prendere una giornata di ferie e andarci durante la settimana, per godermela in tranquillità! Nel frattempo, come prima esperienza di escursione sulla neve, ho optato per una salita al monte Plagne, e sono arrivata "tranquillamente" fino sopra anche senza ciaspole. Dico "tranquillamente" perchè comunque 20-30 cm di neve c'erano...
© Redazione di SentieriNatura - Udine, - Ivo Pecile & Sandra Tubaro - Sito ottimizzato per una risoluzione di 1024x768 - Privacy & Cookies - Powered by EasyDoc - Webdesign by Creactiva