il portale dell'escursionismo montanoInvia una mail a SentieriNatura Utente anonimo 161 ospiti - 1 utenti 
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
CommunitySentieriNaturaIscrizione feed RSS - Richiede LogIN
Lista forum  ->  Forum escursioni FVG   Precedente Successivo
N. record trovati: 7
Messaggio

Sulle cime del Vallone di Winkel

01-09-2013 23.00
luca.deronch luca.deronch
L’idea era quella di realizzare un percorso ad anello che toccasse le cime che si affacciano sullo splendido vallone di Winkel ( non si sa mai che con i progetti in corso questi paesaggi dovessero cambiare). Creta di Pricot, Monte Cavallo, Torre Clampil e Torre Winkel. Ieri 31 agosto, approfittando della giornata un po’ più fresca e con un meteo abbastanza favorevole risalito il vallone fino al masso con le indicazioni abbiamo deviato a sinistra e seguendo con attenzione i segnavia e gli ometti ci siamo diretti verso l’attacco della via Fausto Schiavi. Risalita la via con molta attenzione e concentrazione ( e alla fine con molta soddisfazione) siamo sbucati nei pressi della vetta della Creta di Pricot, da li al Cavallo in un attimo. Scesi per la ferrata Contin, abbiamo completato l’anello risalendo successivamente i tratti attrezzati delle due torri Clampil e Winkel scendendo successivamente verso il laghetto artificiale di Madrizze. Deviando a destra prima di arrivare al laghetto, seguendo i bollini e i segnavia si aggira tutta la torre Winkel per raggiungere dopo un ultimo breve tratto attrezzato e uno scomodo percorso tra grossi massi il sentiero che sale alla ferrata Contin. Da qui si scende alla Baita Winkel con tranquillità. Percorso di un certo impegno, la via Schiavi presenta alcuni passaggi di II grado e per lunghi tratti terreno friabile. In totale circa 950 mt di dislivello, poi con il nostro passo escluse le soste circa 6 ore e mezzo. Bellissimo percorso che nonostante le difficoltà, concede il tempo per splendide e ampie visuali insolite sul Vallone di Winkel, bellissime fioriture sulle rocce e ampio respiro sui conosciuti prati del Monte Cavallo. La via Fausto Schiavi è comunque segnata molto bene con segnavia blu-arancio e ometti da seguire con scrupolo. Dove c’era qualche dubbio abbiamo provveduto a costruire anche noi degli ometti. Le relazioni che avevamo a disposizione sono quelle di Bruno Contin ( dalle Alpi Venete autunno inverno 2010-11) e dal libro di Rino Gaberscik - Guida escursionistica delle Alpi Carniche.
Messaggio
02-09-2013 11.50
luca_di_collina luca_di_collina
Mi sapresti dire se arrivando dalla baita Winkel la ferratina recentemente realizzata (che dovrebbe essere quella contrassegnata con le lettere A-B qui http://freeforumzone.leonardo.it/discussione.aspx?idd=8710872) è facilmente individuabile? Vorrei portarci un amico alle prime armi (scendendo per la Contin) e vorrei evitare sorprese.
Grazie e mandi.
Messaggio
02-09-2013 12.03
giuseppemalfattore giuseppemalfattore
Bellissimo percosso e bella ferrata, anchio ci farò un pensierino ;)
Messaggio
02-09-2013 12.47
rudy75 rudy75
Fatto l'anno scorso il medesimo percorso. Breve, vario e divertente, nella prima parte si usano molto le mani ma non è mai difficile (l'anno scorso non c'era nemmeno il nevaio da attraversare probabilmente il punto più critico), nella parte centrale l'ambiente cambia radicalmente sui bellissimi prati del pianoro sommitale, nella parte finale l'ambiente cambia nuovamente con il panoramico attraversamento delle torri e la facile ferratina. Per concludere il tutto con una sosta al piccolo ma caratteristico laghetto. Per escursionisti comunque esperti, straconsigliato.
Messaggio
02-09-2013 18.35
luca.deronch luca.deronch
@luca di collina: non so quanto sia recente la ferrata comunque risalendo il sentiero del vallone di Winkel oltre il bivio per la Schiavi per circa 10/15 min. troverai oltre alle scritte su un masso un nuovo cartello che indica a destra la ferrata "Torre Winkel e Torre Clampil". Segui i segnavia per un tratto tra grossi massi poi c'è da superare un breve tratto attrezzato erboso ma facile, un valloncello erboso e un altro tratto con grosse pietre comunque segnato con bollini e segnavia che ti porta sotto l'attacco della ferratina della Winkel che si raggiunge sempre per massi fin sotto un costone. La ferratina è facile ma piuttosto anomala in quanto prevalentemente erbosa e quindi scomoda in caso di terreno bagnato. Tra le due torri è tutto piuttosto facile con tratti attrezzati, mentre per scendere dalla Clampil alla forcella della Contin di quota 1940 c'è tratto piuttosto verticale, ma breve, saranno 15/20 mt circa, comunque ottimamente assicurati. Facile-medio . Mandi
Messaggio
09-09-2013 10.53
luca_di_collina luca_di_collina
Grazie per le informazioni. Traversata di cresta su ferrata fatta ieri, personalmente eleverei il grado da A-B a B-C. Potrebbe seguire una relazione.
Mandi.
Messaggio
09-09-2013 21.54
luca.deronch luca.deronch
Bene, mi fa piacere essere stato d'aiuto. Personalmente non sono in grado di dare una valutazione corretta della difficoltà da attribuire ad una ferrata, più che altro mi baso sui miei limiti. Sono curioso di leggere la relazione. Ciao
© Redazione di SentieriNatura - Udine, - Ivo Pecile & Sandra Tubaro - Sito ottimizzato per una risoluzione di 1024x768 - Privacy & Cookies - Powered by EasyDoc - Webdesign by Creactiva