il portale dell'escursionismo montanoInvia una mail a SentieriNatura Utente anonimo 151 ospiti - 0 utenti 
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
CommunitySentieriNaturaIscrizione feed RSS - Richiede LogIN
Lista forum  ->  Forum escursioni FVG   Precedente Successivo
N. record trovati: 1
Messaggio

gite

24-09-2007 00.00
alessandro 68 alessandro 68
diresi che sono in forse vista la neve fino a 1500 che dovrebbe arrivare quindi anche nord del Coglians niente da fare...

CA I SEZIONE DI TOLMEZZO
Escursione proposta per i giorni 29 e 30 settembre 2007
RIF. F.LLI DE GASPERI (1767 m) – FERRATA DEI CINQUANTA

Ritrovo: Tolmezzo - Sede CAI partenza: ore 15.30
Mezzo di trasporto: mezzi propri
Grado di difficoltà: EEA (via ferrata) quota max. 2458 m
Dislivelli e tempi Indicativi:
1° giorno: ­ 531 m - ore 1.30’ = tot. ore 1.30’
2° giorno: ­ 1000 m - ore 5.00;¯ 1400 m – ore 2.30’ = tot. ore 7.30’
Descrizione sommaria dei percorsi:
1° giorno. Lasciata l’auto negli appositi stalli del parcheggio Pian di Casa (1236 m), nell’alta Val Pesarina, si segue il segnavia CAI 201 e, superato il vicino bivio per Casera Mimoias (1390 m), si continua verso dx e con un tratto di ripide serpentine si sale fino ad incontrare un secondo bivio da dove si prosegue ancora a dx seguendo il sentiero segnavia CAI 201. Altri brevi tornantini e si giunge in malga Clap Piccolo (1669 m) della quale rimangono un po’ di pascolo ed i ruderi della casera e delle logge. Continuando in piano verso est, dopo circa duecento metri ci si trova di fronte a due possibilità: proseguire a sx percorrendo il sentiero 201 che presenta alcune caratteristiche apinistiche o tenere la dx e seguire il nuovo facile tracciato che dapprima perde un po’ di quota per poi risalire con una lunga serpentina sino su un cucuzzolo in prossimità del rifugio F.lli De Gasperi, che si raggiunge poi in pochissimo tempo (1770 m). Cena e pernottamento.
2° giorno. Colazione in rifugio e partenza alle ore 7.00. Ci si porta all’attacco della via ferrata seguendo il “Sentiero Corbellini” (segnavia CAI 316) che si raggiunge dopo una leggera salita e quindi una discesa che prevede il superamento del Rio Bianco grazie alle attrezzature da poco sistemate. A quota 1693 m inizia il percorso attrezzato che, nel primo tratto, risale placche e sfasciumi di un ripido canalone per sfociare sulla forcelletta (2237 m) che dà sulla valle di Sappada. Da questo punto la via ferrata presenta i suoi tratti più belli ed impegnativi nel superamento della Lama di Rio Bianco e successivamente, con difficoltà minori e due saliscendi in roccia, ci si porta sul piano inclinato che conduce in vetta al Creton di Culzei (2458 m).
Rientro. Si scende in direzione nord per un breve tratto sino a giungere ad uno stretto intaglio da dove una corda fissa accompagna lungo tutta la discesa sino al termine della parete. Da qui seguendo il sentiero “Malavoglia” (segnavia CAI 232) ci si riporta al Rifugio F.lli De Gasperi e quindi (sentiero segnavia CAI 201) a Pian di Casa.
Abbigliamento: da media montagna.
Attrezzatura: kit completo da ferrata e casco
Rif.to cart.co: carta topografica per escursionisti Tabacco, foglio 01
Coordinatori: Aldo Chiapolino - Davide Spangaro
SEZIONE DI TOLMEZZO
Sede= via Val di Gorto 19, Tolmezzo, tel. e fax 0433.466446, 333/1003910; e-mail: caitolmezzo@libero.it Apertura sede: martedì e venerdì dalle ore 17.30 alle ore 19.00, venerdì 20.30-22.00.
© Redazione di SentieriNatura - Udine, - Ivo Pecile & Sandra Tubaro - Sito ottimizzato per una risoluzione di 1024x768 - Privacy & Cookies - Powered by EasyDoc - Webdesign by Creactiva