il portale dell'escursionismo montanoInvia una mail a SentieriNatura Utente anonimo 353 ospiti - 2 utenti 
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
CommunitySentieriNaturaIscrizione feed RSS - Richiede LogIN
Lista forum  ->  Forum escursioni FVG   Precedente Successivo
N. record trovati: 8
Messaggio

vado un po fuori tema del forum ma ho bisogno di un consiglio da esperti sulle scarpe

13-06-2013 17.01
franzinidavide franzinidavide
salve a tutti, il 2 agosto proverò la mia prima avventura da escursionista percorrendo gli utlimi 200 km del cammino di santiago. purtroppo essendo la mia prima avventura non ho disponibile alcuni tipi di attrezzatura e quella che mi preme di più sono le scarpe. infatti ho letto che uscire soprattutto per tanti km con scarpe nuove (o che potrò ammorbidire poco) mette a serio rischio i piedi. ho letto inoltre che per piccole traversate le scarpe da tennis sono affidabili. mettendo in conto che dovrò camminare per 10 giorni almeno, ma che sono un tennista, è per i miei piedi conveniente camminare con scarpe da tennis arrodate (non logore) o con scarpe da escursionismo nuove?
ovviamente la spesa delle scarpe è stata già messa in conto nel budget escursione e non voglio assolutamente risparmiare per poi stare peggio, ma se un ottimo paio di scarpe da tennis mi aiuta più di una scarpa da escursione nuova ben venga!
Messaggio
13-06-2013 18.35
luigino luigino
Ti consiglierei comunque una scarpa da escursionismo leggera, cioè bassa e non uno scarpone tipo pedula.
Per esempio SCARPA ed ASOLO sono ottime marche e non ti dovrebbero dare problemi di adattamento!
Consiglio comunque suola in Vibram e scarpa in Gore Tex!
Messaggio
13-06-2013 19.11
rudy75 rudy75
Scarpe da ginnastica... Vanno bene al massimo se fai un'uscita su terreno semplice e con meteo certo. In un trekking da 10 giorni alla prima pioggia o pozza hai finito il giro e torni a casa. Meglio degli scarponcini impermeabili e che diano un po' di sicurezza su terreno incerto e per la stabilità della caviglia. Con 3 uscite da 3 ore ciascuna poi dovresti essere relativamente sicuro per quanto riguarda vesciche. Ci racconterai com'è andata l'esperienza. Ciao
Messaggio
13-06-2013 19.14
maurosherpa maurosherpa
tutta la vita con le scarpe da tennis
magari comincia a mettere ore sulle gambe.
200 km non son gran che......ovviamente sempre che tu sia uno che già cammina....
se parti da zero...beh....allora il problema è più ampio che delle sole scarpe...si parla di allenamento bio-meccanico.
ma fossi in te andrei tranquillo....

Messaggio
13-06-2013 19.57
luca.decillia luca.decillia
Se cammini solo su strada secondo me vanno più che bene scarpe da ginnastica..non ho mai indossato un paio di scarpe da tennis ma mi trovo molto molto bene con le Salomon in generale. Saranno pensate per corsa in montagna e camminate di un certo tipo ma anche per andare semplicemente in giro ogni giorno vanno molto bene. Come tipo "estivo" ho le speedcross 3 che sono comodissime e leggerissime. Essendo d'estate ti sconsiglio scarpe in gore-tex (il piede un pò si lessa) e se dovessi prendere pioggia sono dell'idea che sia meglio indossare i sandali e bagnarsi per tenere le scarpe quando è asciutto o più freddo la sera. Buon viaggio, Luca
Messaggio
13-06-2013 21.00
GiulioTS GiulioTS
Ciao Davide io personalmente non ho mai percorso
il " Santiago de Compostela " ma so di persone
che l' hanno percorso e da quel che mi risulta
cammini su tratti di sterrato alternati ad asfalto
per cui io personalmente in questo caso ti consiglierei
un buon paio di scarpe da corsa in montagna in modo da
avere buona tenuta traspirabilità e leggerezza
ciao e buo trekking
GiulioTS
Messaggio
13-06-2013 21.45
brunomik brunomik
Bella domanda, io una volta ho provato a camminare sull'asfalto per diversi km (una ventina) e ho deciso che con le scarpe da ginnastica non lo farò mai più, ho avuto le vesciche e mi facevano male le piante dei piedi. Successivamente ho fatto la stessa cosa con gli scarponi che uso per andare in montagna e mi sono trovato decisamente meglio anche se non ho camminato solo sull'asfalto (ma credo sia quello che troverai sul Cammino. Per cui io se dovessi farlo userei dei scarponcini più leggeri ma comunque alti e ovviamente in goretex mentre credo che la suola in wibram non sia necessaria. Ovviamente una notevole importanza ce l'hanno anche le calze e tenderei ad escludere i tubolari usando piuttosto quelle che uso abitualmente in montagna. Ciao e buon cammino
Messaggio
14-06-2013 06.15
Fausto_Sartori Fausto_Sartori
Per l'attraversamento dei Pirenei non saprei dire, ma ad agosto l'asfalto ti si scioglierà sotto le suole, dopo mezzogiorno converrà cercare un qualche muro pietoso, un triangolo d'ombra dove converrà passare l'intero pomeriggio fino al tramonto, se non vorrai camminare abbacinato con il sole feroce dritto negli occhi (si marcia verso occidente). Dalla mia bicicletta vedevo i pellegrini a piedi, e non invidiavo il loro martirio. Stradine abbacinanti, solleone che tutto schiaccia. L'immondo, appestante, malsano gore-tex lo lascerei ai tecnici, mentre anche io approvo la scelta dei sandali, col plantare anatomico (ma anche questi hanno da essere collaudati), e scarpe alte da tenere appese allo zaino per la bisogna. Purtroppo scarpe da escursionismo leggere, in pelle pieno fiore, fammi sapere se le trovi perché sarà un mezzo miracolo, il gore-tex ormai ha colonizzato il mondo, i piedi e financo le teste. Le scarpe da tennis potrebbero anche andare benissimo, se sei abituato a queste. Sarà un viaggio comunque meraviglioso.
© Redazione di SentieriNatura - Udine, - Ivo Pecile & Sandra Tubaro - Sito ottimizzato per una risoluzione di 1024x768 - Privacy & Cookies - Powered by EasyDoc - Webdesign by Creactiva