il portale dell'escursionismo montanoInvia una mail a SentieriNatura Utente anonimo 61 ospiti - 2 utenti 
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
CommunitySentieriNaturaIscrizione feed RSS - Richiede LogIN
Lista forum  ->  Forum escursioni FVG   Precedente Successivo
N. record trovati: 24
Messaggio

L'orso

30-05-2013 19.48
marco.raibl marco.raibl
Quei due bei maschioni pelosi che abbiamo visto sui giornali stanno creando dei problemi.Dopo profondi ragionamenti,sono giunto a una conclusione:meglio esser uccisi da un orso in un bosco che da un automobilista distratto sulla Pontebbana.Ciao
Messaggio
30-05-2013 20.11
GiulioTS GiulioTS
Ciao Marco non è l'orso a dare problemi a noi ma noi
a lui . L'uomo è la peggior specie animale prsente sulla
terra e soltanto perchè ritenuto piu evoluto si ritene
legittimato a sfruttare , devastare e modificare la natura.
Non si rende conto che è soltanto ospite sulla grande
Madre Terra e che se questa vuole in un solo secondo è in
grado di spazzare via tutti questi stupidi esseri che non hanno
nessun rispetto per lei . Continuiamo a non rispettarla e prima o poi pagheremo per i nostri errori !
Buone escursioni
GiulioTS
Messaggio
30-05-2013 20.32
giuseppemalfattore giuseppemalfattore
Due cose mi hanno sempre sorpreso: l’intelligenza degli animali e la bestialità degli uomini.
Tristan Bernard
buone escursioni tempo permettendo ;)
Messaggio
30-05-2013 21.06
luca.deronch luca.deronch
Sempre di più se ne vedono, specie in Val Resia dove sembra ne siano passati due quasi in contemporanea. L'università di Udine sta facendo un buon lavoro di studio. Questa è un'ottima testimonianza:
http://www.youtube.com/watch?v=Zo3QMgijGPc&feature=youtu.be&a
Messaggio
30-05-2013 21.41
luciano.regattin luciano.regattin
Purtroppo chi dovrebbe fare informazione invece lancia messaggi come questo: http://messaggeroveneto.gelocal.it/cronaca/2013/05/30/news/l-orso-fino-in-paese-la-gente-ha-paura-foto-1.7163597
chi si ferma solo al titolo e alle foto che idea può farsi? E non è che leggendo tutto l'articolo la situazione migliori di molto
Messaggio
30-05-2013 22.20
luca.deronch luca.deronch
ho letto l'articolo...... E' probabile che l'incontro possa non essere simpatico e che un discorso sull'argomento può essere controverso e con idee contrapposte. L'orso alla fine degli anni 90 rischiava l'estinzione, oggi sembra, grazie a progetti di reinserrimento ( vedi Trentino) e migrazione dalla vicina Slovenia, ce ne siano in circolazione in numero maggiore e nel loro passaggio vengono più spesso in contatto con gli interessi dell'uomo. Lo studio, il monitoraggio e il controllo, assieme ad una corretta e seria presa in considerazione da parte delle varie attività animaliste e venatorie (assieme) possano far si che l'orso non sia un nemico, ma uno splendido animale, che io preferisco sapere libero che vederlo nel piatto.
Messaggio
31-05-2013 08.34
fedipos fedipos
Buongiorno a tutti.
Scusate l'intromissione, ma dato che da me non manca molto a prendere gli orsi a calci nel culo, volevo modestamente fare alcune riflessioni. A casa mia, Val di Non, non siamo più in grado di andare a fare un giro nel bosco dietro casa onde evitare spiacevoli incontri ravvicinati. Nel mio caso il primo è stato simpatico, ci siamo guardati, lui scuoteva la testa, io mi avvicinavo, lui arretrava, poi ha fatto dietro front e molto tranquillamente si è allontanato. Il secondo, una vecchia orsa autoctona, tal Maurina di nome, mi ha prosaicamente attaccato: solo la reazione incontrollata e spontanea di "caricare" l'orsa a mia volta ha fatto sì che ci ripensasse e fuggisse. Due giorni dopo ero ancora bianco come uno straccio. Cosa voglio dire? Semplicemte che qua da noi ne abbiamo le tasche piene, e il primo cacciatore che sparerà verrà considerato un'eroe. Il progetto Life ursus, che costa milioni di euro a tutti noi, è stato un totale fallimento previsionale. All'insegna del "tanto c'è la selezione naturale" "poi ci sono le valanghe in primavera, "poi ci sono i burroni" ecc. hanno iniziato a importare dalla Slovenia un numero demenziale di orsi e orse. Tutti insieme si sono trovati da Dio sul territorio, hanno iniziato a trombare come matti, e le femmine sono sulla media di 2/3 cuccioli all'anno. Conclusione, nel parco Adamello-Brenta ne sono radiocollarati 36. Allora prima di dire cazzate sul rapporto uomo-orso, siete invitati a trasferirvi qua, così potrete constatare il significato di quello che scrivo. Sono il primo a essere d'accordo sulla tutela dell'orso, ma quando è in piazza del paese a fare il bagno nella fontana, forse, c'è qualcosa che non quadra. I nostri alveari, cintati, corrente eleettrica ecc. vengono regolarmente "scavalcati" scavando sotto alla base in cemento delle reti, e ci troviamo mammma orsa che disfa alveari passando i telaietti pieni di miele ai signori cuccioli che aspettano fuori. Ovviamentee si corre sul posto , ma la mamma se ne strafotte di tutti e continua a fare i cazzi suoi, e una volta c'è voluto il Parco, il Veterinario, la siringa e poi il caricamento del tutto su fuori strada per riportare la famiglia al suo posto. Un'altra volta, avendo messo un cavo a terra che faceva il giro del perimetro, è salita su un larice, ha fatto il dondolo e si è lanciata dentro:tutto come sopra. A me piacciono gli orsi, ma adesso ne ho le palle piene anch'io!La discussione è aperta.
Messaggio
31-05-2013 09.13
giuseppemalfattore giuseppemalfattore
nella mia isola di origine ( grazie ad una politica di bracconaggio appoggiata dalle autorità politiche ) si sono estinte quasi tutte le specie di animali selvatici, come era successo anche qui nel Friuli, la marmotta, lo stambecco ,il camoscio in molti casi sono stati reintrodotti , lo stesso vale per boschi , se osservate foto degli anni 30 vedete i colli e le montagne prive di alberi, ora ripristinare la fauna come la flora porta problemi come il soprapopolamento o ad esempio le zecche, quindi vaccini, rischi di malattie, come ad la rabbia della volpe ecc ecc .Cosa facciamo ??? Ci affidiamo ai bracconieri dando una mano a questi pseudo eroi della lotta impari, disboschiamo le montagne, abbandoniamo i sentieri , costruiamo carreggiate che portano in vetta l’omino con tutta la family come a cortina ??? La natura bisogna prenderla con i pro e i contro, se la reintroduzione dell’orso nel suo ambiente naturale è portatore di attrazione turistica( lucro ) con una parte degli attivi si finanzia una campagna di controllo ed eventualmente di rimborso verso chi veramente ha subito danni economici, anche incentivo economico per assumere veterinari e naturalisti appena laureati ( disoccupazione ) Riflettendo l’uomo è innaturale in certi posti ma nessun animale selvatico ci ha sparato addosso e venduto la pelle o proposto come piatto del giorno . Mandi
Messaggio
31-05-2013 09.47
ivo.sentierinatura ivo.sentierinatura
Vedo che ultimamente stiamo andando molto al margine di quello che è lo scopo del forum escursionismo che, lo ricordo a tutti, servirebbe essenzialmente a chiedere e dare informazioni sullo stato della sentieristica in FVG.
Leggo modi di esprimersi e scrivere che non gradisco sul mio forum. Occhio che iniziano a scattare le sospensioni.
Messaggio
31-05-2013 10.52
GiulioTS GiulioTS
Ciao Fedipos io sono di Trieste città che come ben saprai
è vicinissima alla Slovenia . Be in quella nazione dalla
natura meravigliosa ed incontaminata trovano il loro posto
i predatori tra cui lupi e orsi . Di orsi ce ne sono tantissimi
ma la gente ci convive tranquillamente ci sono delle leggi che
regolano la caccia consentendo l'abbattimento in caso di sovra
popolazione e il risarcimento a contadini e allevatori in caso di
danni. Alcuni anni fa sono andato a farmi un giro in mountain bike
dalle parti di Postumia . (famosa per le grotte) A un certo punto mi sono fermato per mangiucchiare una cioccolata e come ho messo la bici sul cavalletto il rumore prodotto ha fatto spaventare un orso
con un culone enorme che dormiva beato tra le foglie a 20 metri da me . Io sono rimasto fermo immobile lui si è alzato mi ha guardato ed è fuggito a gattoni ribaltando nella sua corsa mezzo sottobosco .Non mi stuferò mai di ripetere che siamo noi a dover abituarci a convivere con gli animali e non loro con noi . Per il resto basta organizzarsi cercando di non lasciare cibo fuori dai bottini dell immondizia , far proteggere le greggi da apposite razze di cane da pastore , cercare di non costruire e cementificare sempre più a ridosso di boschi , foreste ecc . Insomma in natura i predatori ci sono sempre stati ed il loro compito è proprio quello di mantenere l' equilibrio nel ambiente noi dobbiamo adattarci di conseguenza e
rispettarli
GiulioTS
Messaggio
31-05-2013 12.15
marco.raibl marco.raibl
Capisco il risentimento di Fedipos.A volte l'uomo,dopo averla violentata,vuole risarcire la natura e ricrea condizioni a cui le popolazioni non sono più abituate.Quando,ai tempi che furono,l'uomo dipendeva dall'allevamento,i grandi predatori venivano uccisi senza rimorso.Oggi,quasi a volersi scusare con le vittime,le reintroduciamo forzatamente.Qui da noi non è stato fatto,per fortuna,secondo me.Gli orsi sono ancora pochi e spero che verranno controllati a dovere.Il mio post era una specie di provocazione di stampo filosofico,ma non è stata raccolta.La confermo in ogni parola e d'ora in poi sarò più cauto.Saluti a tutti
Messaggio
31-05-2013 14.22
giuseppemalfattore giuseppemalfattore
Marco ho trovato interessante il tuo intervento, non avere la stessa opinione lo giudico un lato positivo , ogni argomento ha mille sfaccettature e le provocazioni servono a smuovere le acque stagne ;)
Messaggio
31-05-2013 15.26
masurie masurie
Sono vicino a Ivo che comunque deve gestire il sito nel migliore dei modi e secondo le sue caratteristiche, tuttavia trovo comunque proficuo e stimolante un dibattito su vari argomenti che, seppur non prettamente escursionistici, riguardano le problematiche naturali della nostra regione. Fedipos ha espresso la sua opinione in maniera forte (che mi è famigliare vista la mia saltuaria frequentazione di vieferrate.it...) ma che rispetto ed in tutta onestà condivido quasi in toto. La reintroduzione di specie animali potenzialmente pericolose per l'uomo in un ambiente comunque fortemente antropizzato è una faccendo molto delicata e probabilmente andava gestita in maniera più serrata cercando di controllare il reale ambientamento della specie orso, che sicuramente sarà andato oltre ad ogni possibile previsone degli esperti. Ed il sistema dei rimborsi lo trovo un po'come mettere una toppa a degli accadimenti che potevano essere evitati o quantomeno previsti e diversamente gestiti. Vedasi per Trieste il problema cinghiali che sta raggiungendo livelli di attenzione piuttosto alta. Un abbattimento selettivo è d'obbligo secondo me ma purtroppo tanta gente si sta opponendo nel nome di un ambientalismo cieco e radicale. Le discussioni in merito sono delicate e la diversità di opinioni quasi scontata. Ma devo dire che a me il dibattito piace e stimola.
Buone gite a tutti
Messaggio
31-05-2013 22.08
maurosherpa maurosherpa
Caro Ivo, ...intanto saluto quell'orso del Fedipos, con cui con stato due volte in Nepal......e lì era una bella gara a chi era più orso...poi...devo dire che apprezzando il monumentale lavoro che tu e signora avete fatto per la montagna fiurlana (e te l'ho detto personalmente al Vualt...due anni fa) devo dire che il limite di sto forum è proprio quello di inibire opinioni difformi e anche un po estreme....troppo "slavato" diciamo così; però e nelle tue corde gestorlo in questa maniera.....e io rispetto.
per il resto concordo col Fedipos.....io sono un cacciatore....e non se ne puà più di frasi fatte, finto perbenismo.....ipocrisia a manetta....ah...a proposito....domenica con amici abbiam mangiato un astice record di 4,5 kg.....bollito vivo ovviamente , come si usa, ...avete mai visto un animalista del c......manifestare in Tv o in mezzo al mare...contro la bollitura a vivo degli astici??...o un paladino degli animali scagliarsi contro gli entomologi che infilzano a vivo le farfalle perchè non perdano i colori..??

meno ipocrisia signori
sherpa61
Messaggio
31-05-2013 23.28
luca.deronch luca.deronch
Sia che si parli dello stato dei sentieri, sia si aprano discussioni su argomenti riguardanti la montagna friulana e non, il dibattito stimola sempre. Il sito e i forum sono però di Ivo e qui siamo ospiti iscritti. Tempo fa è successo che dalle parole pesanti e dalle idee contrastanti si è passati alle offese personali e quindi il forum è stato bloccato. La responsabilità di quello che un utente scrive è purtroppo anche di chi gestisce il sito con la conseguenza che deve stare a moderare i commenti uno per uno. Dopo un periodo di "purgatorio" il forum è stato riaperto con delle regole. Ivo chiede solo di rispettarle. I commenti sulla presenza dell'orso nel nostro territorio sono diversi e rispettabili, non ci vedo nessuna ipocrisia. Sono andato a cercare qualche notizia relativamente ai rimborsi per i danni subiti dall'attacco in Trentino degli orsi e capisco il punto di vista di chi questi danni li ha subiti. Sono molti i soldi spesi, ma credo che se fossero stati spesi prima con un progetto serio e con più accorgimenti preventivi forse se ne spendevano di meno......... Resto del parere che comunque sia necessario un cambiamento culturale sia da parte di chi pratica l'attività venatoria, sia da parte delle associazioni ambientaliste a volte troppo radicali, senza mancare di rispetto ne verso la natura ne verso l'uomo. Un pò mi ritrovo nei pensieri sia di GiulioTs che di Masurie.La presenza dell'orso, della lince, del lupo e dei grandi rapaci non può che giovare all'equilibrio del ecosistema e l'uomo può e deve fare la sua parte.
Messaggio
01-06-2013 00.18
GiulioTS GiulioTS
Caro Mauro non mi sento un ambientalista e nemmeno un ipocrita
ma soltanto uno che ama veramente la montagna da
42 anni . Come già scritto in altre occasioni mi piace vedere
i caprioli saltare nei prati ma di tanto in tanto anche in
padella . Sai quando ero ragazzino andavo in vacanza in una
baita nel Tarvisiano e il proprietario delle mucche dove andavamo
a prendere il latte era un bracconiere . Lo faceva più per tradizione famigliare e soprattutto per sfida nei confronti dei forestali che per il gusto di uccidere . A lui interessavano solo
i camosci e partiva alle primissime luci dell' alba per salire sulle crode a cacciarli .Non sparava però a qualsiasi cosa si muovesse ma faceva una caccia di selezione se pur di frodo. Sembra assurdo ma
era un vero amante della natura conosceva vita morte e miracoli di tutti gli animali del bosco e riteneva importante la presenza dei predatori proprio per garantire il giusto equilibrio della fauna .Tu
dici che ti sei mangiato l' aragosta e che gli ambientalisti non hanno mai protestato per la pesca che comunque è una forma di caccia
pure quella . Hai perfettamente ragione però forse non sai che ultimamente in Croazia per soddisfare i palati esigenti come te
hanno pescato intensivamente per decenni senza rispettare mai nessun
tipo di fermo pesca e ora le aragoste li sono in estinzione e se ne contano pochissimi esemplari . Qui da noi a Trieste sul Carso verso
Sistiana i cacciatori hanno introdotto i camosci loro poverini si
sono pure adattati al nuovo ambiente ma sicuramente sarebbero
più felici tra le cime delle Giulie . Vedi il problema è proprio
questo che l' uomo si sente il padrone assoluto della natura e come ttale autorizzato a cambiarla come più gli comoda ma ciò
è sbagliato e provoca danni . A proposito ma tu sei un cacciatore
di quelli che vanno in 10 a sparare tra i campi a l' unico fagiano
sfigato o un cacciatore che va a cacciare i camosci tra le crode ?
Ciao e buone escursioni
GiulioTS
Messaggio
01-06-2013 07.31
maurosherpa maurosherpa
Caro luca (non ironico) mi spiace deluderti ma l'ecosistema non esiste più da un pezzo; è solo un'illusione di noi romantici per immaginare un mondo ancora puro, non inquinato
Caro giulio, nemmeno con te ironico, si vede che sei uno che “fa montagna” come si deve.
Io sono un cacciatore di quelli che spendendo 7/800 euro/anno prendono, se va bene, proprio 15 galline colorate (quelle che ogni tanto vedete libere nei campi solo grazie alle immissioni, non certo al bio sistema); un cacciatore che all’alba prende e va a recuperare il “vecchio” per portarlo ancora, zoppicando, a cacciare ancora una volta, e fargli rivivere la passione che lo segue da sempre; un cacciatore che quest’anno, dopo che a casa han mollato tutti, ha rinnovato la licenza solo per portar fuori ancora il “pippo” cha a 11 anni sarà alla sua ultima (e mia probabile) annata, anche se pure lui a sua volta zoppica ogni tanto.
Non ho mai ucciso un camoscio, un cinghiale, un cervo, ecc.
Mi piacerebbe che gli animalisti (non ipocriti) si preoccupassero tanto delle altre galline (quelle non colorate) che in 40 per metro quadro, nascono, vivono e muoiono in 40 gg, per farsi trovare sui banchi dei supermercati al servizio dell’alimentazione umana.
Come anche mi piacerebbe che gli stessi verdi/animalisti manifestassero con forza contro le sperimentazioni che certificano la non pericolosità dei trucchi per signora testandoli all’interno dei bulbi oculari dei conigli.
Infine, per chiudere, ché sarebbe infinita la cosa, mi piacerebbe tanto che ognuno, ogni giorno, oltreché agli orsi, galline, cacciatori, paladini della natura vari, pensasse ai centinaia di feti umani che gettiamo letteralmente nella spazzatura in nome di una libertà d’uccidere la vita, che contrasta, converrai, con l’amore per la stessa manifesto in altri ambiti

saluti
sherpa61
Messaggio
01-06-2013 11.25
Michela Michela
Secondo me il forum di Sentierinatura non è affatto "slavato" come dice maurosherpa, io detesto il "politicamente corretto" e mi piace leggere le più disparate opinioni ma il turpiloquio che ci ha elargito Fedipos no, in nessun caso, è una forma di aggressività gratuita e fuori luogo. Su questo sono d'accordo con Ivo, e non si tratta di perbenismo o ipocrisia ma solo di rispetto: la volgarità dà fastidio, inasprisce i toni e non rafforza un'opinione ma la scredita... Apprezzo lo stile di questo forum anche perché non si uniforma alla sciatteria dominante.
Messaggio
01-06-2013 11.43
Pietro_Casarsa Pietro_Casarsa
Condivido l'opinione del sig.Pecile. Il forum si chiama "Escursioni" ed è nato SOLO per scambiare info riguardo la sentieristica locale. Ma dalle poche risposte ricevute alle mie domande a riguardo, si vede che il senso si è un pò perso. Per parlare di questioni ambientali ed altro,nelle giornate di pioggia, ci si può trovare da qualche parte a parlare e non intasare un servizio con utilità pratica.
Buon proseguimento
Messaggio
01-06-2013 12.15
luca.deronch luca.deronch
@Pietro_Casarsa. Chiedo scusa se intervengo ancora su questo post. Trovo però che il forum di escursionismo non si debba limitare alle sole segnalazioni dello stato della sentieristica. Di fatto i commenti su eventuali problemi o segnalazioni lungo i percorsi può essere fatto nelle schede delle escursioni dove è più facile anche trovarli in ordine cronologico. In questo forum invece, seguendo "Linee guida per l'utilizzo dei Forum SentieriNatura" indicate da Ivo possono trovare spazio anche altri argomenti riguardanti l'escursionismo in Fvg e oltre, come tra l'altro indicato nelle quattro semplici righe/regole nella pagina iniziale di ogni forum . Tra l'altro molto chiare. Può capitare a volte di andare fuori tema ma la stragrande maggioranza degli utenti secondo me è molto corretta. Buon fine settimana e speriamo che venga il bel tempo così si tornerà a parlare anche di sentieri, di rifugi, di casere.........
Messaggio
01-06-2013 19.23
giuseppemalfattore giuseppemalfattore
Possiamo proseguire l'argomento sulla creta di Mimomais ??? Naturalmente tutti , se Fedipos e Mauro permettono invitiamo anche l'orso ;)
P.S. che ne pensate di fare la danza del Sole :(
Messaggio
01-06-2013 20.00
lauro60 lauro60
Mimoias...Giuseppe..Mimoias.
Io comprendo l'intervento di Fedipos. Penso non sia facile abituarsi a "convivere" con gli orsi e quindi lo sfogo è da parte mia giustificato. Riguardo al Forum il primo intervento di Ivo è servito a mitigare i toni e le espressioni. Ma al giorno d'oggi parole come "cazz..e" "tromb..." e "palle p...e" sono di dominio comune a cominciare dai ragazzini per finire ai politici. Ritengo che se ogni tanto "scappa" uno di questi termini non si possa parlare di torpiloquio.
Mandi
Messaggio
01-06-2013 20.07
giuseppemalfattore giuseppemalfattore
Mimoias ;)
Messaggio
01-06-2013 20.17
veneto veneto
[OT] Anche se certe parolacce sono ormai depenalizzate e buone per il pubblico ritornare a parlar bene non mi sembra un'idea da buttar via. E' normale che la lingua cambi ma sembra che qui al posto che arricchirsi si stia impoverendo... Detto questo torniamo a parlar di montagne: visto che qui tutti contribuiamo ma tutti siamo ospiti in casa d'altri adeguiamoci alle regole del padrone di casa (buoni propositi: vediamo se li mantengo :D )[/OT]
© Redazione di SentieriNatura - Udine, - Ivo Pecile & Sandra Tubaro - Sito ottimizzato per una risoluzione di 1024x768 - Privacy & Cookies - Powered by EasyDoc - Webdesign by Creactiva