il portale dell'escursionismo montanoInvia una mail a SentieriNatura Utente anonimo 87 ospiti - 0 utenti 
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
CommunitySentieriNaturaIscrizione feed RSS - Richiede LogIN
Lista forum  ->  Forum escursioni FVG   Precedente Successivo
N. record trovati: 11
Messaggio

Giovani Vandali o peggio a rifugio Vualt

18-05-2013 20.07
giuseppemalfattore giuseppemalfattore
scendendo dal Monte Chiavals ho deviato sul sentiero 428 , volevo visitare il rifugio Vualt, dapprima ho visto due auto postegiate accanto al rifugio, poi dei giovani con tutto intorno il loro materiale, compreso le loro bevande e ho notato con dispiacere che per non bagnarsi i piedini hanno utilizzato la legna come tappeto esterno, li ho cazziati , facendo notare che chi lavora per queste strutture lo fa gratis e spesso rimettendoci, ma non ho visto commozione nei loro sguardi , non ricordo se alla loro età ero così cogl..., ho letto e penso che la montagna non va proibita a nessuno ... continuo a pensarla in questo modo anche se oggi con fatica..
Allegato: monte chiavals 093.JPG
Messaggio
18-05-2013 21.56
GiulioTS GiulioTS
Ciao Giuseppe purtroppo pure a me nel corso del
mio girovagare per monti mi è capitato di trovare
compagnie di giovani tarati nei bivacchi .Veramente
non capisco cosa ci provino nel lordare , distruggere ,
rovinare e rubare in una struttura che è di tutti e
puo servire sia a trascorrere un bel fine settimana nella
natura che a trovar riparo in caso di necessità .Ti racconto questa
spesso e volentieri mi piace frequentare il bivacco Igor Crasso in
Val di Resia be anni fa il sacco a pelo che usavo cominciava
ad andarmi stretto e cosi visto che comunque era ancora in buono stato e pulito ho deciso di lasciarlo su in bivacco nel' armadio delle coperte .Ho pensato che potesse tornar utile in caso di necessità a qualche escursionista che salendo in giornata per forze di causa maggiore fosse stato costretto a bivaccare .Be è riuscito
a rimanere su per 2 mesi poi qualche furbone di turno ha pensato bene di rubarlo. Ultimamente sempre su al Igor Crasso qualche fenomeno da baraccone ha reso inutilizzabile la stufa ,rubato una cartina Tabacco della zona appesa alla parete e fatto bruciare probabilmente dimenticandola accesa la lampadina alimentata dal
pannello solare . Il consiglio che mi sento di darti in casi del genere più che rimproverare le persone che non sai mai come reagiscono meglio una telefonata al 112 anche se in posti del genere
un po gli scoccia intervenire ciao e buone escursioni. P.S. : Pure io sono stato giovane e con il mio gruppo speleologico andavamo a
fare i festini in grotta (likof) ma al giorno successivo prima di ritornare a casa armati di guanti e sacchi dell' immondizia ripulivamo tutto lasciando la grotta ancora piu pulita di come l' avevamo trovata !
Ciao e buone escursioni !
GiulioTS



Messaggio
19-05-2013 08.34
giuseppemalfattore giuseppemalfattore
Grazie Dei Consigli, effettivamente anchio ho pensato che sono stato un pò ardito, ma una risposta l'ho avuta subito dopo, scendendo ho visto che nella notte dei massi sono caduti nella strada, mi sono beh riguardato di avvertire i vandali, e penso che la montagna li ha puniti da sola, sulla nobile azione di aiutare i rifuggi o i ricoveri mi trovi d'accordo, chi non ha avuto bisogno di un qualcosa e ha trovato aiuto nei rifugi ??? ho donato anni fa delle coperte tipo militare ad alcune casere , o come lasciare buste di zucchero e viveri non consumati, anche il volontariato per la manutenzione dei sntieri, ma penso che la vera energia sia l'amore incondizionato verso la montagna , il rispertattarla gia dallo sguardo che hai quando la vedi da lontano, e il religioso essere coinvolti dalle sue pendici fino alla vetta ,e anche la solidarietà tra noi amanti dela montagna, che ci incontriamo per pochi attimi sui sentieri, un saluto, in questo caso un mandi, scambio di informazione, e poi a risprendere, chi scende, chi sale, ma convinti di vivere in un mondo migliore, mandi Giulio, bupone escursioni, e piene di sole...
Messaggio
20-05-2013 19.16
Michela Michela
A Lignano è successo di peggio, cambia l'ambiente e cambiano i numeri ma lo spirito mi pare lo stesso, altro che "festa" di giovani!
http://messaggeroveneto.gelocal.it/cronaca/2013/05/20/news/la-rete-si-moblita-contro-i-vandali-della-spiaggia-foto-1-2-1.7099364
Messaggio
20-05-2013 19.37
giuseppemalfattore giuseppemalfattore
il rispetto per il lavoro altrui ??? A moggio ho trovato sentieri ben segnati , bellissima organizzazione, se pensi che dopo i 1500 metri diventa cruciale la sentieristica , visto l'esposizione, e il lavoro dei volontari è indispensabile per dilettarci, dall'alto ho visto la casera ho pensato di visitarla , ben curata , ma poi vedere quelle cose mi ha fatto pensare ai dei ragazzetti viziatelli, no barbari come quelli dei link di Lignano , mi chiedo se bisogna superare gli anta per avere coscienza e rispetto, oppure ...ogni giorno che passa il mio limite di tolleranza si abbassa. o è l'età che avanza o una stanchezza e mal sopportazione verso una stupidità ogni giorno è più dilagante accompagnata anche di un tocco di maleducazione ...
spero di non essere diventato moralista...,mentre scendevo per rientrare all'auto ho pensato 2 la montagna di solito non si vendica , perche gli incidenti di solito succedono a chi la ama ...dopo un centinaio di metri dei massi in mezzo alla carreggiata, ops ...la montagna in questo caso si è vendicata, i giovincelli appena scendono dovranno sudare per spostare i massi , chissà se capiranno...

Messaggio
20-05-2013 21.45
luciano.regattin luciano.regattin
Ma, a parte tutto il resto, non c'è il divieto di transito dal parcheggio al rif. Vualt?
Messaggio
20-05-2013 22.04
luca.deronch luca.deronch
dal parcheggio al rifugio Vualt è divieto di transito. L'anno scorso a Pasquetta abbiamo chiesto un permesso e oltre a darci le chiavi per la parte chiusa del rifugio, ci hanno lasciato salire con una sola auto per portare delle persone anziane e il necessario per fare una mega pastasciutta che abbiamo offerto a chiunque passava di li. A parte chi guidava il mezzo e un paio di persone noi ci siam fatti lo splendido sentiero. Alla fine pulito e portato via tutto come dovrebbe essere. La legna non è stata usata. Dispiace vedere e sapere che ci sia gente che ne approfitta.
Messaggio
21-05-2013 10.25
masurie masurie
l'età non conta! Mio padre mi ha insegnato fin da piccolo il rispetto per la montagna e per gli altri che passeranno dopo di te e che vorranno godere delle stesse cose di cui hai goduto tu.
L'età spesso è una scusa per coprire la maleducazione. Puoi usare la legna anche per farti una stuoia o altro ma siccome diventa bagnata e inservibile al momento, ne fai altrettanta...Io la vedo così
Messaggio
21-05-2013 15.53
giuseppemalfattore giuseppemalfattore
...di auto ce ne erano due, affiancate qui si vede la prima nera la seconda rossa è dietro parallela, anchio sapevo del divieto ,infatti alcuni escursionisti (me compreso )hanno postegiato a quota 1050 nell'apposito spazio, anche se comodi i rifugi raggiungibili facilmente dalle auto stimolano anche un turismo poco sano , a discapito delle persone per bene che rispettano la natura .
Allegato: monte chiavals 091.JPG
Messaggio
21-05-2013 20.00
rudy75 rudy75
Io penso che il livello di civiltà delle persone sia inversamente proporzionale alla difficoltà di raggiungimento della località... Dove si arriva anche con l'auto il livello di civiltà è spesso basso se non pari a zero; dove si arriva con 3 ore di camminata e sputando pallini ho quasi sempre trovato tutto perfetto e gente cordiale.
Messaggio
21-05-2013 22.42
luciano.regattin luciano.regattin
"Io penso che il livello di civiltà delle persone sia inversamente proporzionale alla difficoltà di raggiungimento della località... Dove si arriva anche con l'auto il livello di civiltà è spesso basso se non pari a zero; dove si arriva con 3 ore di camminata e sputando pallini ho quasi sempre trovato tutto perfetto e gente cordiale."
Magari fosse così, l'anno scorso durante una traversata nel gr. del Sorapiss ho potuto constatare sia al biv. Comici che allo Slataper che purtropppo non è così; nel primo, rifiuti abbandonati attorno al bivacco, nel secondo addirittura mancano 6 brandine su 9 e i rifiuti li gettano nelle fenditure della roccia. Potrei proseguire con l'arrampicata, capita di trovare rifiuti anche in parete, lattine varie o altro incastrate in fessure o nascoste sotto le pietre sulle cengie; purtroppo la fatica non seleziona gli idioti...
© Redazione di SentieriNatura - Udine, - Ivo Pecile & Sandra Tubaro - Sito ottimizzato per una risoluzione di 1024x768 - Privacy & Cookies - Powered by EasyDoc - Webdesign by Creactiva