il portale dell'escursionismo montanoInvia una mail a SentieriNatura Utente anonimo 196 ospiti - 1 utenti 
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
CommunitySentieriNaturaIscrizione feed RSS - Richiede LogIN
Lista forum  ->  Forum escursioni FVG   Precedente Successivo
N. record trovati: 13
Messaggio

Notti in rifugio con bambino

12-04-2013 22.37
tremalnaik tremalnaik
Ciao a tutti, è da qualche settimana che imparo molto dal vs portale, visto che ad agosto vorremmo girare il friuli e anche le sue montagne.
Chiedo un consiglio per escursione con notte (max 2 notti) con un bambino di 4anni che si difende bene a camminare. Vorremmo dormire in un rifugio di un parco (dolomiti friulane e prealpigiulie) perchè credo che un certo tipo di turismo faccia bene al parco.

Beh, vengo alla domanda :
ho visto tra i rifugi accessibili del parco delle dolomiti il Maniago oppure il Pussa. Secondo è possibile abbinare un giro con una o due notti in uno dei due ?

Nelle Giulie invece, mi piacerebbe il MalgaCoot (che sembra facilmente accessibile); anche qui conoscete una camminata adatta ?

In queste zone elencate è possibile avvistare stambecchi ?

Approfitto anche per un'ultima domanda. Una camminata al lago del cornino è possiible ad agosto o fa troppo caldo ?

GRAZIE!!!!!
Messaggio
12-04-2013 23.53
ivo.sentierinatura ivo.sentierinatura
Ciao e benvenuto
Ottima idea quella di passare qualche giorno dalle nostre parti con famiglia.
Ma veniamo alle tue domande. Maniago e Pussa sono due rifugi piuttosto diversi come accesso. Per il Maniago ci vogliono un paio di ore per arrivarci (passo normale da adulti). Il Pussa invece si raggiunge in auto. Se decidi per il primo potrei consigliarti la salita al Maniago - Pernottamento e il giorno dopo trasferimento al rifugio Cava Buscada per casera Bedin e pista - Pernottamento e il giorno dopo visita alla cava e al monte Buscada e successivo rientro per pista (o sentiero dei cavatori se il bimbo affronta anche i sentieri ripidi, oppure in spalle). E' un giro che normalmente si fa in giornata ma con famiglia può essere una bella occasione per passare due notti in una delle più belle valli del Parco. Per gli stambecchi sarebbe bello poter salire a forcella Duranno dove c'è una colonia molto confidente ma siamo su terreni e difficoltà, temo, poco adatti al bambino. Per gli stambecchi va bene anche l'Alta val di Suola con il rifugio Flaiban Pacherini in versante fornese.
Se decidi per il Pussa potresti arrivare in auto e il primo giorno fare la passeggiata a casera Senons (a all'anello di fondovalle se ritieni) - Pernottamento e secondo giorno anello di casera Col de Post con discesa presso la cascata e rientro.
Malga Coot infine è raggiungibile per pista in circa 15 minuti dal divieto di transito. Da lì ci sono due bellissime escursioni poco impegnative: la salita al Monte Guarda, classico belvedere, e la salita a Casera Canin dove con un po di fortuna puoi incontrare gli stambecchi. Non mancare in ogni caso un passaggio al centro visite del Parco a Prato di Resia dove il personale ti potrà dare altre informazioni.
La passeggiata al lago di Cornino con la visita (d'obbligo) al centro visite dei Grifoni si può fare (è molto breve e priva di salite) ma certo evita le ore più calde.
Se ti serve altro facci sapere
Messaggio
12-04-2013 23.53
krampus krampus
Il rifugio Pussa è raggiungibile in auto, ma ultimamente ha avuto diverse traversie nella gestione e vedremo quest'anno come andrà a finire!
In val Zemola oltre al rifugio Maniago ci sono anche il rif. C.ra Mela (vedi il sito), al quale si può accedere in auto ed il rif. Cava Buscada (sito), entrambi inaugurati da pochi anni ed ottimamente attrezzati!
Da Pineda, frazione di Erto, si può facilmente raggiungere anche il rif. C.ra Ditta, aperto tutto l'anno!
Inoltre alla fine della val Cimoliana vi è pure il rif. Pordenone, raggiungibile in pochi minuti a piedi dal parcheggio!
Nelle Giulie ti consiglio a Valbruna il rif. Kugy, aperto quasi tutto l'anno e molto accogliente!
Sopra Ugovizza c'è pure l'agriturismo Gacceman, raggiungibile quasi in auto!
Messaggio
13-04-2013 21.13
tremalnaik tremalnaik
Innanzitutto grazie ad entrambi, credo che le risposte siano chiare ed esaudienti. Ora attendo le guide della Tabacco che ho ordinato per avere un'idea precisa delle distanze.
Penso di aver capito (aihmè) che per gli stambecchi sarà dura, però saranno comunque giornate molto belle.
Io continuerò a seguirvi (mi ripeto il portale è molto ben realizzato e pieno di informazioni utili) e non mancherò di interpellarvi ancora.
Grazie e ... ci vedremo "da quelle parti", abbiamo intenzione di girarvi parecchio
Marco
Messaggio
13-04-2013 22.12
GiulioTS GiulioTS
Ciao Tremalnaik visto che intendi andare in Val
di Resia a Malga Coot se ti fermi un po prima a
Stolvizza ce il sentiero che porta al bivacco Igor
Crasso .(l'escursione la trovi anche qui su sentierinatura )
Se non ricodo male dovrebbero essere 3ore di cammino dalla
macchina in salita . E' un posto veramente magico e di solito
verso sera passano a trovarti gli stambecchi che si lasciano avvicinare abbastanza . Poi se ti fermi su a dormire la mattina
presto puoi vedere pure i camosci ma quelli appena apri la porta del bivacco scappano a gambe levate giu per il prato sottostante . Un posto in cui sicuramente riesci a vedere gli stambecchi è nei pressi del rifugio Corsi sopra Sella Nevea nel cuore delle Giulie li sono
abituati e di sera si avvicinano al rifugiio in cerca di cibo e al mattino presto li trovi in giro che pascolano tranquilli e riesci apassarli pure in mezzo senza farli spaventare ciao e buone gite !
GiulioTS
Messaggio
14-04-2013 17.56
tremalnaik tremalnaik
Caro Giulio,devo ammettere che leggendo le tue note mi si è illuminata una lampadina nel cervello; poi leggendo anche la descrzione sul sito, ho capito che deve essere un luogo veramente unico. Sono poi caduto nella dura realtà quando ho notato il dislivello (1000mt) forse un pò troppo per mio figlio di 4anni.
Certo potrei andarci da solo e lasciare la famiglia in paese, ma non sarebbe la stessa cosa; potrei (e lo farò già domenica prossima) "testarlo" alle "mie" montagne lecchesi, ma finora non ha mai superato i 600m di dislivello e le (sue) 4-5 ore di cammino.
Nel caso avreste da consigliarmi anche bivacchi, un pò più "facili"
Grazie
Messaggio
14-04-2013 21.08
clelia.postir clelia.postir
Ognuno conosce i propri ritmi e i propri limiti.
Ad ogni modo tutti i rifugi della regione sono raggiungibili senza pericoli o tratti impegnativi. Testati con figlia di 3-4 anni, pian piano ma coi suoi piedi, e molti fatti "in giornata".
Certo, alcuni hanno più dislivello, ma se non hai fretta (cioè prevedi di fermarti a dormire) ce la fate con tranquillità.
Messaggio
15-04-2013 15.18
masurie masurie
Vuoi far vedere gli stambecchi al bambino? dormi al rifugio Brazzà sui piani del Montasio. A forcella Disteis ce ne sono che non riesci a contarli ed è una semplice camminata su prati, anche se ripidi. poi puoi girovagare e andare a casera cregnedul per la sterrata, andare alle malghe a prendere il formaggio. a sella nevea dovrebbe essrci ancora l'Adventure Park. insomma due giorni li riempi alla grande con lo splendore delle Giulie....
buone gite
Messaggio
15-04-2013 20.57
tremalnaik tremalnaik
Mi sembra di aver ricevuto più che un buon consiglio.ora attendo le cartine e poi avrò tempo x studiare.avremo una decina di gg x entrambi i parchi quindi credo avremo tempo x goderci un po di Natura.penso di andare al maniago sulle dolomiti e poi non so sulle giulie.cmq vi farò sapere visto che mi avete "adottato".per ora GRAZIE !!!
Messaggio
16-04-2013 09.47
brunomik brunomik
Tra tanti consigli aggiungi anche questo, casera Confin dalla val Venzonassa. Se ci vai a piedi è un po' lunghetta soprattutto per un bambino di 4 anni ma quando ci sono stato il gestore mi ha detto che quando la casera è aperta si può arrivarci in auto. Il posto è molto bello e facci un pensierino.
Però anche i consigli che ti sono stati dati in precedenza sono ottimi e mi permetto di aggiungere che anche io ho portato mia figlia al sul monte Guarda partendo addirittura da poco dopo Coritis per cui se parti da poco prima di casera Coot dovresti salirci senza grosse difficoltà (passando magari per il bivacco CAI Manzano).
E anche il rifugio Di Brazzà con salita alla Cima di Terrarossa. Anche qui avevo portato mia figlia e non ci sono grossi problemi dato che la mulattiera è bella larga e in più gli stambecchi sono quasi assicurati. Poi gli altopiani del Montasio sono davvero splendidi.
Messaggio
17-07-2013 11.50
tremalnaik tremalnaik
Ciao,
dopo diverse settimane di preparativi ormai siamo quasi pronti per la partenza; dopo qualche escursione nel "nostro" Lecchese nostro figlio è emozionatissimo all'idea di tornare a dormire in rifugio (i genitori sperano solo nella clemenza del tempo)
Abbiamo deciso, raccogliendo anche le vostre indicazioni, di portare nostro figlio sia al Maniago che all'Igor Crasso (per le restanti escursioni solo gite in giornata).
Vi faccio qualche piccola domanda:

Per il Maniago dal sentiero, una volta arrivati alla deviazione per Casera Galvana, non riesco a capire la difficoltà e la lunghezza del tratto mancante al rifugio, indicato dalle cartine come continui saliscendi in vallate e canaloni - piccola nota importante, nostro figlio ha 4anni; cammina sì, ma al passo di un bambino.
Per il ritorno vorrei fare tutto il sentiero 374 (troppo lungo per lui l'intero anello).

Per il Crasso c'è la possibilità di reperire acqua potabile sul percorso (da Stolvizza) oppure devo portarmi tutto il necessario nello zaino ? Nel bivacco c'è una cassettina per lasciare i soldi per l"ospitalità" della notte ? Pensate che ci sia la possibilità ad agosto di essere soli a dormire ? un poco lo spero...

Grazie dell'ospitalità, non mancherò di farvi sapere come è andata.
Ciao, Marco
Messaggio
17-07-2013 16.20
GiulioTS GiulioTS
Ciao Tremalnaik ottime scelte vedrai che sarete soddisfatti
dell' escursione al Crasso .Per me è uno dei più bei ricoveri
che ci sono in regione .Ce la cassettina per eventuali oboli
e per quanto riguarda l' acqua la trovi soltanto a 15 minuti dal
bivacco in una grotta . Un ingegnoso sistema intercetta lo stillicidio e lo convoglia in una vaschetta scavata nella roccia .Buone escursioni
GiulioTS
Messaggio
20-08-2013 08.53
tremalnaik tremalnaik
Siamo di ritorno da un bellissimo giro per il friuli e siccome mi avete ospitato nel vs sito con ottimi suggerimenti,riporto le mie impressioni spero utili per chi viaggia con un bambino. Siamo stati al maniago in val zemola per una notte,scoprendo un angolo di dolomiti bellissimo e poco frequentato.siamo saliti e scesi dal sentiero 374 facile ed adatto per un bambino di 4anni.
Nelle Giulie abbiamo scelto di dormire al Corsi.qui la salita,sentiero 625,é lungo e il passaggio al passo degli scalini richiede molta attenzione-per bambini 4anni-ma l'escursione è comunque fantastica ed é facile avvisare stambecchi camosci e marmotte.
Insomma in entrambi i casi sono due ottime gite con pernotto in rifugio.
Grazie x i consigli e complimenti per il portale
© Redazione di SentieriNatura - Udine, - Ivo Pecile & Sandra Tubaro - Sito ottimizzato per una risoluzione di 1024x768 - Privacy & Cookies - Powered by EasyDoc - Webdesign by Creactiva