il portale dell'escursionismo montanoInvia una mail a SentieriNatura Utente anonimo 148 ospiti - 3 utenti 
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
CommunitySentieriNaturaIscrizione feed RSS - Richiede LogIN
Lista forum  ->  Forum escursioni FVG   Precedente Successivo
N. record trovati: 19
Messaggio

Animali

25-02-2013 13.39
marco.raibl marco.raibl
Leggendo qua e là ho capito quanto poco conosciamo la fauna.Con la flora è ancora peggio,ma è più comprensibile.Vediamo 6 aquile volteggiare sul S.Simeone,scambiamo stambecchi per camosci,cinghiali per orsi,ecc.Oppure ci portiamo spray anti-aggressione per difenderci dalle fiere.Credo che molte volte vediamo quello che vogliamo vedere.Praticamente non guardiamo,subiamo gli incontri con gli animali senza consapevolezza.Succede anche a me,ovviamente,anche se ho notato che,camminando da soli,gli incontri sono numerosi e quindi anche la conoscenza aumenta.In compagnia si fa sempre troppa caciara e,a parte gli stambecchi,nessun animale si fa vedere.Auguro a tutti felici camminate in compagnia dei nostri amici dei boschi,delle rocce e dell' aria
Messaggio
25-02-2013 16.19
askatasuna askatasuna
Condivido ogni tua parola. Purtroppo questo è il riflesso di una società che, obnubilata da bisogni indotti e antivalori, si stacca dalla realtà perdendo sensibilità e profondità. Chi va per monti (a volte) non ne è immune o ci va superficialmente. non so descrivere quanto mi ha tremato il cuore nel rivedere la polmonaria o i primi ellebori, nè il sorriso infinito nell'osservare i primi insetti litigare con i petali. senza parlare degli altri animali o della poesia bianca che ancora ci sta attorno. la consapevolezza delle meraviglie che ci circondano nutrirebbe ogni anima inquieta se solo le vedessimo. Il silenzio sovrasterebbe ogni rumore se solo lo ascoltassimo. ma se lo sguardo è rivolto a schermi pieni di nulla o ci si perde in corse senza senso, si può solo sopire le emozioni della natura, identificando l'animale come cibo, merce o trofeo o l'ambiente come contenitore da sfruttare senza ritegno. la montagna, vissuta con l'anima, può rieducarci facendoci sentire piccoli ma riempiendoci della sua immensità. E il conoscerla meglio può solo che renderci migliori… buona primavera e buoni incontri, alati, colorati o a quattro zampe che siano...
Messaggio
27-02-2013 21.26
luca.decillia luca.decillia
Ricordo delle parole di Mauro Corona a tal proposito riportate su un suo libro. Belli e interessanti soprattutto per un bambino possono essere i documentari anche visti in tv, ma troppo spesso si parla di animali lontanissimi da noi e visibili sono in particolari viaggi in alcune parti del mondo. Non che non sia giusto sapere qualcosa anche della zebra e del rinoceronte, ma sarebbe bello che già da bambini si inizi a conoscere gli animali della nostra zona, delle nostre montagne e pianure prima per non credere che la martora sia un uccello. Poi purtroppo mi rendo conto che anche io spesso troppo preso dalla cima da raggiungere, dalle nuvole che incombono, vado di fretta senza ammirare ciò che c'è mentre cammino e pensando solo alla meta. Luca
Messaggio
14-03-2013 10.50
edustambecco edustambecco
Le Aquile che hai visto sono in realtà grifoni. La cresta del Brancot ne è piena se vuoi vederli da vicino c'è una zona del Cornino dove li stanno reinsediando. Per le altre specie distinguerli è veramente facile. Basta leggere qualcosa e basarsi sulle altitudini dove di solito vivono. Poi ci sono habitat particolari dove facilmente capisci che sia popolata da una certa specie. Per vederli l'importante è la pazienza, una buona vista e il silenzio. Per la flora è più o meno uguale.
Messaggio
14-03-2013 13.37
marco.raibl marco.raibl
Grazie,ma mi riferivo a quanto letto in un post.Qualcuno aveva visto 6 aquile sul S.Simeone e lo preso come esempio della nostra scarsa conoscenza della fauna.So che erano grifoni,ma un giorno,sui Musi,ho visto un balletto di galli.Non so ancora se erano Cedroni o forcelli.La maggior parte di noi ha conoscenze molto limitate di ciò che lo circonda.Au revoir
Messaggio
14-03-2013 13.51
giuseppemalfattore giuseppemalfattore
cARO mARCO COME NON DARTI RAGIONE , si dice che andare in coppia in montagna è bellissimo, ma da solo è DIVINO, io ho trovato un compromesso , vado con il mio cagnetto , un piccolo bastardino che ho iscritto anche al C.AI visto che di vette insieme ne abbiamo fatte, e il silenziomi aiuta a concentrarmi su molti paticolari, dagli escrementi degli animali, le tracce, la vegetazione, rocce, ecc ecc,è uniavventura che inizia da quando indossi i scarponi, e finisce quando rientri a casa...e la solitudine aiuta molto in questo, vi capita pure a voi al ritorno in auto di essere in uo sato di quasi estasi...e osservare la gente come matti che vanno di corsa, haahahah...un giorno alla fine di un escursione su monte Pisimoni ,anello completo al ritorno verso casa fui fermato da una pattuglia di carabinieri nei presii di Moggio, mi chiesero i documenti, presi il portafoglio che era in fondo allo zaino, mentre il mio cane abbaiava incazzato con loro,e dopo mi fecero la fatidica dmanda, " da dove viene ??...Appuntato guardi quella cima ero lassù...
Messaggio
14-03-2013 13.56
giuseppemalfattore giuseppemalfattore
P.S correggo MARCO , Per quanto riguarda i grifoni, li avvistati anche nelle cime vicino a Cornino , Plauris, Verzegnis, Cuar ,spesso li vedi in coppia
Messaggio
14-03-2013 15.56
marco.raibl marco.raibl
Però,'sti grifoni!Che successo che hanno avuto!E allora,per dare a Cesare ciò che gli compete,posso testimoniare di averli visti giungere,uno dopo l'altro,fino al Krn,ed erano sicuramente almeno 4.Spero di non incontrare mai 4 orsi dopo il letargo,ma questa è un'altra storia.Per quanto riguarda le aquile,le mie conoscenze mi fanno dire che,di norma,sono solitarie,ma potrei anche sbagliarmi...
Messaggio
14-03-2013 16.26
giuseppemalfattore giuseppemalfattore
ho trovato una penna d'aquila sul canin dalla val resiana, ma non so se non ne ho mai vista una, ho un sospetto che ne ho avvistata una sul monte rodolino, vicino il raut, anchio penso che vanno in solitaria,
Messaggio
15-03-2013 12.12
edustambecco edustambecco
Allora per quanto riguarda le aquile hai perfettamente sul fatto che sono molto solitarie. Di solito veleggiano a quote altissime e le trovi su montagne con pareti molto verticali , tipo Jof di Montasio . I Grifoni volano in gruppo e molto più bassi , cibandosi di carogne non hanno paura di esser visti. Per quanto riguarda i galli che hai visto saranno cedroni visto l'atteggiamento descritto poi se ti ricordi la quota dove li hai trovati meglio. Prediligono stare sotto i 1300 dove ancora c'è bosco. Sopra i 1400 è più facile trovare i forcelli ,preferiscono piante basse dove si nascondono. Comunque hai avuto fortuna a vederli. Io purtroppo ancora mai visti.
Messaggio
15-03-2013 15.16
giuseppemalfattore giuseppemalfattore
I galli cedroni ne ho visti un paio in due diverse occasioni, esattamente all'alba nella boscaglia che collega Monte Rest a Monte Vaccalda ( Val Tramontina ) al nostro passaggio sono volati via, e ne ho visto l'inconfodibile sagoma..
Messaggio
15-03-2013 16.01
marco.raibl marco.raibl
Mi sono documentato e dalla danza che faceva era sicuramente un forcello.Atteggiamento,verso e ambiente erano i suoi.Mi sono nascosto dietro un albero e or un po' sono riuscito a vederlo.Quando si è spostato ho preso il binocolo,ma è andato a infrattarsi e addio!Una bella fortuna incontrarlo,davvero.Altro bell'incontro quello con i mufloni sopra Posplata.Sempre allerta e silenzio,mi raccomando.Ciao
Messaggio
16-03-2013 13.40
pepolute pepolute
gli animali in monte sono una compagnia indescrivibile, ma non sempre si fanno vedere, per me rimane la marmotta quella che mi da più gioia quando la vedo. L'aquila solo una volta sopra i 2 pizzi tanti anni fà, la lince nei pressi dal rifugio austriaco sul lago volaia, la penna d'aquila trovata sul monte Zabus la custodisca bene in casa. buone caminate a tutti
Messaggio
16-03-2013 15.06
Michela Michela
Una lince vicino al lago Volaia?? Forse era una volpe? Di volpi ce n'è tante anche in pianura, le linci sono poche e stanno nelle foreste, vederne una sarebbe un sogno e una fortuna incredibile!
Messaggio
16-03-2013 17.36
GiulioTS GiulioTS
Prima che tu veda la lince questa ha già visto e
sentito tè ed è scappata ! L'unica possibilità di
vedere dal vero una lince è purtroppo negli zoo ( ad esempio
in Austria ) . Anche il personale forestale dei vari parchi
quando fa i censimenti delle linci deve fare giorni e giorni di appostamenti usando esche e telecamere notturne per riuscire ad
avvistarla inoltre in un ambiente aperto tipo la zona del lago Vo
laia è praticamente impossibile !
GiulioTS
Messaggio
18-03-2013 08.36
luca_di_collina luca_di_collina
... praticamente impossibile, una volta quando avevo notizia di avvistamenti strani la pensavo anch'io così, poi:
- una ragazza ha visto un cinghiale sulla strada di Sigilletto ed è stata tacciata di ubriachezza dato che tornava dalla festa della birra (ma qualche hanno dopo i cinghiali si sono rivelati numerosissimi)
- è stata confermata la presenza di lontre
- ho visto (assieme ad altre persone!) un camoscio a mezzogiorno in mezzo alle comitive che salivano al Volaia (era fine luglio)
- da quanto si ricorda mio padre il cervo dalle parti di Collina era sconosciuto fino agli anni Ottanta.
Certo, la possibilità di vedere una lince in campo aperto è quasi pari a zero, più o meno come un meteorite che cada in Russia.
Mandi.
Messaggio
18-03-2013 12.06
giuseppemalfattore giuseppemalfattore
..della lince ho trovato le impronte sul Monte Zermula 3 annii fa, mese di luglio...
Messaggio
18-03-2013 19.30
luciano.regattin luciano.regattin
Scusate se vado controcorrente... ma molti anni fa, dopo le prime notizie relative alla presenza della lince per le prealpi (se non ricordo male anche su Le Alpi Venete), decisi assieme a tre amici di andare a dormire in cima al monte Cuar. Giunti fuori dal bosco vedemmo improvvisamente e distintamente (tutti 4) la lince scappare a poche decine di metri da noi non distante dalla malga, prima che questa venisse ristrutturata. Fu un momento talmente emozionante che il resto della serata sulla cima (che era l'obiettivo più importante per noi giovanotti) passò in secondo piano.
Per quanto riguarda il cervo, è stato fotografato nel parco del Torre non distante da Udine http://messaggeroveneto.gelocal.it/cronaca/2012/06/30/news/bambi-ha-trovato-casa-alle-porte-di-udine-1.5339730
Messaggio
19-03-2013 11.08
giuseppemalfattore giuseppemalfattore
..rimango dell'opinione che gli animali selvaggi non conoscono la cartellonistica, quindi spesso sforano nei confini, e qualcuno c'è lo ritroviamo dalle nostre parti.. che siano benvenuti;))
© Redazione di SentieriNatura - Udine, - Ivo Pecile & Sandra Tubaro - Sito ottimizzato per una risoluzione di 1024x768 - Privacy & Cookies - Powered by EasyDoc - Webdesign by Creactiva