il portale dell'escursionismo montanoInvia una mail a SentieriNatura Utente anonimo 110 ospiti - 0 utenti 
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
CommunitySentieriNaturaIscrizione feed RSS - Richiede LogIN
Lista forum  ->  Forum escursioni FVG   Precedente Successivo
N. record trovati: 1
Messaggio

gite

31-07-2007 00.00
alessandro 68 alessandro 68
C. A. I. - SEZIONE DI TOLMEZZO
Con la collaborazione della SEZIONE di VICENZA
Escursione proposta per i giorni 01 e 02 settembre 2007
PICCOLE DOLOMITI – CIMA CAREGA (2259 m)

Ritrovo:Tolmezzo, Sede CAI partenza: ore 13.00
Mezzo di trasporto: mezzi propri;
iscrizioni: entro il 10 agosto (numero chiuso 20 persone)
Pernottamento e mezza pensione: Rif. Rivolto (tel. 0457847039
Grado di difficoltà: - percorso A: EEA - percorso B: E
Dislivelli complessivi e tempi indicativi:
percorso A e B: ­ 923 m - ore 3.00; ¯ 923 m -ore 2.00= tot. ore 5.00
sabato: trasferimento Tolmezzo → Rif. Rivolto
in auto: Tolmezzo → Vicenza ed uscita dall’autostrada a Soave; si risale verso nord la lunga Val d’Illasi e dopo il paese di Giazza si prosegue per la Valle del Rivolto fino ad arrivare all’omonimo Rifugio (1336 m). Trattamento di mezza pensione.
Domenica: escursioni e rientro a Tolmezzo.
Descrizione sommaria del percorso: Percorsi A e B: dal Rif. Revolto (1336 m) ci si incammina verso est seguendo per un breve tratto il sentiero segnavia CAI 190; giunti ad un bivio, si prosegue a sx, verso nord, seguendo il sentiero segnavia CAI 185 che risale l’Alpe di Campobrun e, superata l’omonima malga, in breve si giunge al Rif. Scalorbi (1767 m) dove hanno inizio i due percorsi distinti.
Percorso A: dal Rif. Scalorbi si segue verso nord il s. CAI 192 per circa 30’ sino a portarsi all’attacco della via ferrata Carlo Campalani. La via ferrata, che presenta solo un paio di passaggi impegnativi da superare con la forza delle braccia, richiede mediamente circa 40’ e termina sul crinale sud-est che sovrasta il Vallone della Teleferica, a pochi minuti dal Rif. Fraccaroli (2238 m). La croce di vetta di Cima Carega si trova a pochi minuti dal Rifugio e si raggiunge superando con un po’ di attenzione la ripida traccia che porta alla sommità (2259 m).
Percorso B: dal Rif. Scalorbi si prosegue in direzione nord/est seguendo il sentiero segnavia CAI 109 che dapprima sale ripido e poi si fa più dolce costeggiando il versante ovest del M. Obante fino a giungere alla caratteristica Bocchetta Mosca. Qui giunti, si prosegue lungo il segnavia CAI 157 che, con ampi tornanti, porta al sovrastante Rif. Fraccaroli (2238 m). Da qui alla cima come per il percorso A.
Discesa percorsi A e B: si effettua, lungo la spettacolare cresta della Costa Media segnavia CAI 108, a comitive congiunte fino a Cima Madonnina. Da qui ci si divide in due gruppi. Il gruppo A scende a dx lungo il sentiero attrezzato Angelo Ponesi (EEA) fino al Rif. Passo Pertica (1573 m); il gruppo B prosegue a sx e scende lungo la via delle creste (E) fino a rincontrare il gruppo A al Rif. Passo Pertica. Da qui, seguendo il segnavia CAI 186 per circa 20’, il gruppo unito si riporta al Rif. Revolto, punto di partenza.
Abbigliamento: da media montagna
Attrezzatura: percorso A: → kit completo per ferrata e casco
percorso B: → da trekking
Riferimento cartografico: Sezioni Vicentine del CAI Pasubio –
Carega foglio sud 1
Coordinatori: Armando Coradazzi e Bruno Mongiat
Accompagnatori: Nicola De Benedetti (AE) e Mauro Saterini (ASE)
della Sezione CAI di Vicenza
SEZIONE DI TOLMEZZO
Sede= via Val di Gorto 19, Tolmezzo, tel. e fax 0433.466446, 333/1003910; e-mail: caitolmezzo@libero.it Apertura sede: martedì e venerdì dalle ore 17.30 alle ore 19.00, venerdì 20.30-22.00.
© Redazione di SentieriNatura - Udine, - Ivo Pecile & Sandra Tubaro - Sito ottimizzato per una risoluzione di 1024x768 - Privacy & Cookies - Powered by EasyDoc - Webdesign by Creactiva