il portale dell'escursionismo montanoInvia una mail a SentieriNatura Utente anonimo 152 ospiti - 0 utenti 
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
CommunitySentieriNaturaIscrizione feed RSS - Richiede LogIN
Lista forum  ->  Forum escursioni FVG   Precedente Successivo
N. record trovati: 4
Messaggio

Progetto escursione Forni di sopra-Scodavacca-rifugi

11-12-2012 00.26
tullio.comuzzi tullio.comuzzi
Salve a tutti, dopo una magnifica ciaspolata in quel di Forni di sopra, è nato il progetto di un tour attorno ai Monfalconi.
Cartina tabacco alla mano, l'idea era partire da Forni, salire alla Scodavacca passando dal rifugio Giaf (sent. cai 346), scendere verso il rif. Padova per risalire verso forc. Monfalcon di Forni (cai 342), deviare per ammirare il panorama dalla forc. del Leone, passare per il bivacco Marchi-Granzotto, ed infine scendere nuovamente al Giaf.

Primo dubbio: il cai 342 dal Padova al Monfalcon di Forni come si presenta, che difficoltà?
Secondo dubbio: scendere per il cai 354 (forc. Las Busas) o per il 342 (forc.di Cason)?
Terzo, pensando ad un pernottamento in quota, il Giaf ed il Padova possiedono una zona bivacco? Quale consigliereste?
Messaggio
11-12-2012 11.21
luigino luigino
Secondo la mia personale esperienza escursionistica del luogo, considero molto problematico percorrere tale anello con le ciaspe!
Sulla cartina Tabacco relativa sono segnalati alcuni itinerari scialpinistici in zona, cioè riservati a persone esperte di tale pratica e dotate quindi di tutte le relative dotazioni di sicurezza!
E nessuno di tali percorsi porta alla forcella Scodovacca ne scende in val Pra de Toro!
Primo dubbio:Il CAI 342 che sale in Val d'Arade fino alla forcella Monfalcon di Forni mi sembra a rischio valanghivo, così pure il raggiungimento dell'impervia forcella del Leone (impegnativo già d'estate ).
Secondo dubbio:Scendere con le ciaspe dalla forcella di Cason è pura utopia visto che c'è pure un tratto attrezzato!!!
La discesa dalla forcella da las Busas è già segnalato difficile come percorso scialpinistico in cartina, quindi vedete voi.
Terzo dubbio:Il rifugio Giaf dispone di bivacco invernale nello stallone dell'ex casera.Vedi il sito del rifugio per maggiori informazioni.
Il rifugio Padova è aperto durante le festività e si può telefonare per avere maggiori informazioni in merito!

Ovviamente se siete degli ottimi scialpinisti con cognizione dei luoghi in questione, queste mie considerazioni lasceranno il tempo che trovano, ma potranno essere utili ad altre persone.
Comunque all'ufficio turistico di Forni di Sopra era disponibile un libretto con tutti gli itinerari scialpinistici e con le ciaspe percorribili in zona!

Messaggio
11-12-2012 21.11
tullio.comuzzi tullio.comuzzi
grazie mille, mi informerò allora solo per una puntata alla scodavacca e ritorno, tenendo questo progetto per tempi meno nevosi...
Messaggio
11-12-2012 23.27
veneto veneto
Forc. del Leone non è impervia. Forc. del Cason è verso N un po' scoscesa ma ben transitabile (d'estate beninteso; io non ricordo corde: ci sono?).
Prova a considerare la C.ra Valbinon, dotata di locale invernale.
© Redazione di SentieriNatura - Udine, - Ivo Pecile & Sandra Tubaro - Sito ottimizzato per una risoluzione di 1024x768 - Privacy & Cookies - Powered by EasyDoc - Webdesign by Creactiva