il portale dell'escursionismo montanoInvia una mail a SentieriNatura Utente anonimo 147 ospiti - 2 utenti 
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
CommunitySentieriNaturaIscrizione feed RSS - Richiede LogIN
Lista forum  ->  Forum escursioni FVG   Precedente Successivo
N. record trovati: 5
Messaggio

Altimetro e temperatura

26-08-2012 13.43
Michela Michela
Prendo spunto da un'osservazione fatta da Loredana nel suo ultimo commento, sull'errore di rilevamento del suo vecchio altimetro manuale, che segnava 1800 m anziché 1835. Non credere Loredana che gli altimetri digitali siano perfetti, io giro abitualmente con un altimetro digitale e uno analogico, quest'ultimo l'ho preso in seguito perché stufa delle "bizze" dell'altro, e lo preferisco. Ho notato comunque un errore costante in entrambi, appunto il fatto di segnare in questo periodo (molto caldo) una quota inferiore a quella reale, all'incirca 50 m dopo 1000 o 1200 di salita. Tarando l'altimetro prima di scendere, al termine si riscontra l'errore opposto, la quota indicata è superiore, mentre non correggendo mai la quota durante il cammino, in discesa l'errore si riduce progressivamente e al termine la quota indicata è più o meno esatta, sempre che la giornata sia stabile. In inverno se c'è molto freddo l'errore si ripresenta al contrario, sia in salita che in discesa. Credo che tutto ciò sia dovuto alle impostazioni standard che associano ad ogni quota una certa pressione, calcolata però per una temperatura "teorica" che spesso non corrisponde a quella reale. Chiedo conferma, se qualcuno ne sa di più, della fondatezza di queste osservazioni, perché sarebbe di utilità pratica poter capire e anche prevedere certi apparenti "capricci" degli altimetri...
Messaggio
26-08-2012 19.02
stefano stefano
Sia l'altimetro analogico e digitale sono barometri ,poichè la misura dell'altitudine viene fatta attraverso la pressione.L'analogico ha una camera sottovuoto con un trasduttore meccanico che risente delle variazioni di pressione e trasmette alla lancetta attraverso meccanismo la variazione subita dalla pressione .Ogni altimetro misura la distanza verticale da un punto di riferimento ,quindi quando parti va sempre tarato con la quota di partenza (che è di riferimento),e controllato e tarato nei punti di quota noti.Credo che le variazioni di quota errate siano comunque dovute a variazioni di temperatura....ricordarsi che la pressione comunque varia anche in base alla temperatura!non solo in base alla quota,inoltre l'altimetro non segna subito la quota esatta quando ti fermi a controllare ,ma ci vuole un momento perchè si stabilizza sulla quota in cui sei ferma..quindi prima di controllare attendere (noi siamo più veloci in salita e discesa dell'altimetro).Quindi questo comunque spiega i diversi comportamenti con caldo e freddo ..temperatura che aumenta durante la giornata ,la pressione tende a scendere ,viceversa.La quota ne risente chiaramente al contrario..diminuendo pressione aumenta altezza e viceversa.Altro dato ,ogni altimetro comunque ha delle tolleranze ..ad esempio ho un Shunto che ritengo uno dei migliori e mi da una tolleranza di 20m ..non è poco!Associa tolleranze variazioni di temperatura ,taratura non fatta spesso e credo che si arrivi ad avere queste problematiche.Se già non l'ho facevi ti consiglio di fare spessa la taratura nei punti di quota noti ,dopo aver accertato la stabilità di quota dell'altimetro .Spero di essere stato utile .
Messaggio
26-08-2012 20.18
loredana.bergagna loredana.bergagna
Grazie Stefano, la tua spiegazione mi insegna ad attendere la lettura e a provvedere alla ritaratura (cose che non facevo), ed è proprio vero che è in discesa che l'altimetro è particolarmente "lento".
Messaggio
26-08-2012 20.53
Michela Michela
Grazie Stefano dei chiarimenti, in genere la variabile della temperatura è poco nota, e siccome in certe situazioni può influire non poco è bene saperlo e tenerne conto. Altre cose che dici sono più risapute, tarare l'altimetro sui punti noti e attendere il tempo previsto per l'"aggiornamento" (questo sul digitale, per l'analogico viene consigliato un leggero colpetto). Una delle cose irritanti del mio Casio digitale è che a volte vedo la quota "saltare" anche di 20 m senza motivo (sono magari ferma da un pezzo), anche se appena tarato; non so se lo facciano tutti i digitali ma col Barigo analogico non succede, è più graduale e mi chiedo se il meccanismo interno degli analogici sia più sofisticato... Ci sono anche altimetri digitali con risoluzione di 1 m, ma questa non serve a niente anzi fa ridere se non c'è una precisione corrispondente.
Messaggio
26-08-2012 21.23
stefano stefano
Direi che il digitale è più sofisticato ,c'è circuito integrato che tramite un sensore provvede ad elaborare i dati,mi risulta che alcuni orologi elaborano anche il cambiamento di temperatura,ma non so dirti quali marche ,i digitali comunque hanno bisogno di essere tarati più volte rispetto all'analogico ,che risulta comunque a detta di tutti più affidabile...comunque oltre alla temperatura bisognerebbe tenere conto anche dell'umidità relativa e del vento per quanto riguarda i digitali e mi risulta che non ci siano strumenti digitali alla nostra portata che elaborino queste informazioni ...a volte utilizzo il gps ne ho due uno mi da sempre quote corrette con precisione -5/+5 il garmin l'altro non ci siamo mai keymaze sempre errato ..credo che dipenda dalla componentistica che comunque risente del caldo/freddo ,dell'umidità,perchè la taratura iniziale dello strumento viene fatta alla stessa quota di casa mia (nota) e visualizzo sempre minimo tre satelliti per la triangolazione ed avere misure precise ,ma queste per la quota non sono mai uguali ?????un mio amico aveva il telefono satellitare ,dava anche la quota...per le telefonate andava benissimo per quanto riguarda la quota sballatissima!In definitiva un buon analogico tarato più volte credo sia da preferire o un buon gps!
© Redazione di SentieriNatura - Udine, - Ivo Pecile & Sandra Tubaro - Sito ottimizzato per una risoluzione di 1024x768 - Privacy & Cookies - Powered by EasyDoc - Webdesign by Creactiva