il portale dell'escursionismo montanoInvia una mail a SentieriNatura Utente anonimo 108 ospiti - 0 utenti 
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
CommunitySentieriNaturaIscrizione feed RSS - Richiede LogIN
Lista forum  ->  Forum escursioni FVG   Precedente Successivo
N. record trovati: 13
Messaggio

Fenomeni

16-10-2006 00.00
luca_di_collina luca_di_collina
Sabato sono andato a fare la non facile ferrata "Senza Confini" alla Creta di Collinetta e all'attacco ho trovato un austriaco che, mentre mi mettevo l'imbrago, ha sollazzato me e il mio compare con dei rutti da competizione. Tra una risata e l'altra pensavo "Ah, ma il signore e' un gentleman!" prima di cominciare a salire. Fatta la prima rampa mi sono accorto che il fenomeno, naturalmente senza imbrago, stava salendo praticamente mettendo le mani sotto i piedi del mio compare che, col sorriso piu' forzato del mondo, lo ha fatto passare. Tirandosi su di cavo senza l'inutile fastidio dei moschettoni in breve raggiungeva anche me e li' potevo ufficialmente assegnargli il premio di "Fenomeno del'anno": alle mani aveva delle moffole di lana dello spessore di almeno un centimetro. Lasciatolo passare e riparatomi timoroso che gli potesse mancare la presa e mi travolgesse, mi ponevo la domanda che faccio anche a voi: "Ma 'sta gente ha problemi con l'etilometro o siamo noi che eccediamo in prudenza?". Il mio compare punta invece darwinianamente sulla selezione naturale.
Mandi
Messaggio
16-10-2006 00.00
Stiefin Stiefin
I rutti ci sono mancati, ma io e la mia ragazza abbiamo potuto ammirare diversi "fenomeni" in agosto sulla ferrata Julia... Siamo stati i primi di una colonna a raggiungere l'attacco della ferrata, ma, reputandoci meno esperti di quelli dietro, per non intranciarli sulla ferrata ci siamo fermati per far passare "i più esperti": ce ne fosse stato uno con il kit a posto!!! Ho visto cordini poco più spessi di lacci di scarpe, moschettini "NOT FOR CLIMBING", moschettoni agganciati ad altri moschettoni... un vero disastro! Per non parlare poi del passo felpato di costoro: finchè non sono sbucati in cresta, era un continuo cadere di sassi e pietre, compreso un bel bolide grande come uno zaino, rimbalzato per fortuna tra la gente... Vista la parata, abbiamo aspettato lontano dalla parete, a distanza di sicurezza... poi, con la nostra calma, siamo saliti... ma almeno non abbiamo fatto cadere sassi sotto!!! Insomma, sulla sicurezza in montagna c'è ancora da lavorare, e non poco! Sull'educazione poi... temo che chi maleducato è, maleducato resta, purtroppo! :-(
Messaggio
17-10-2006 00.00
dmt dmt
il problema non esiste scegliendo
posti e tempi
non frequentati
da alcuno
saluti
dmt
Messaggio
17-10-2006 00.00
luca_di_collina luca_di_collina
Quindi sulle dolomiti non ci devo andare mai (dato che da quelle parti di giorno sembra di essere a Mestre e qualcuno fa le ferrate anche al chiaro di luna) e sulla 'Pipan' del Montasio solo di notte?
Mandi
Messaggio
17-10-2006 00.00
Stiefin Stiefin
Anch'io cerco di evitare posti affollati, magari partendo la mattina molto presto... però in completa solitudine o no, il problema della sicurezza e dell'educazione resta...
Messaggio
17-10-2006 00.00
Andrecosmico Andrecosmico
Grande Luca. Di questi ne incontro anch'io(guarda caso gli ultimi proprio sabato sul sent.attr.Leva) e mi associo con te nel dire che son fenomeni. Non dico nel fatto che ruttano( cosa che dovrebbe essere data dall'educazione della gente in presenza di altra della stessa specie), ma quello di usare le attrezzature. Se poi svolano e crepano, tutti a dire che era esperto e sapeva tutto in fatto di montagna. Le balle!!!una volta stavo salendo per la ferrata slo del mangart e ad un certo punto tre signori-mi sembra austriaci- sono passati come treni muovendo pietre e sassi. Io e i miei amici avevamo il casco per fortuna. Appena passati però li abbiamo clappati per ben bene. Così imparano a fare gli eroi. E così sabato sul leva, tu credi che i tre- stavolta sloveni- che ho incontrato avessero l'imbrago e il casco. il cavo era in certi punti ghiacciato( cavetto lo chiamerei io) ed era facile che non ti scivolasse la mano. Per fortuna non è successo nulla ma sennò... cmq i sassi li tiravano giù ugualmente. Se ti parte per sbaglio, almeno avverti. e invece nulla. Anzi qualche bella risata e finita lì. Mandi
Messaggio
17-10-2006 00.00
Andrecosmico Andrecosmico
effettivamente hai ragione. può, comunque, capitare di trovare gente e non puoi mandarla via. tutto sta nel sale in zucca delle persone.sarebbe da andare in montagna durante la settimana, ma ahimè quando si lavora si ha solo o il sabato o la domenica.
mandi
Messaggio
17-10-2006 00.00
luca_di_collina luca_di_collina
Clappati:
1) da clap clap - li avete applauditi?
2) da clap (friulano) - li avete presi a sassate nel cranio?
Messaggio
17-10-2006 00.00
dmt dmt
sassi sprecati
Messaggio
17-10-2006 00.00
Andrea Andrea
Ciao Luca, mi inserisco in questa discussione solamente per chiederti se domenica hai avuto modo di sbirciare se c’è neve sulla tua omonima Creta e sulla Creta da Cjanevate, perché vorrei farci una capatina nei prossimi giorni. Grazie.
Messaggio
18-10-2006 00.00
luca_di_collina luca_di_collina
Nonostante la visibilita' di 10 metri di sabato so che sul versante sud non c'e' neve, mentre potresti incontrare vetrato a nord e nei pezzi in ombra. Purtroppo penso che con la perturbazione di domani qualche fiocco oltre i 2000 arrivi.
Mandi
Messaggio
18-10-2006 00.00
Andrecosmico Andrecosmico
La seconda soluzione è quella giusta. Se fosse la prima, la montagna sarebbe come il teatro. Mandi
Messaggio
20-10-2006 00.00
Andrea63 Andrea63
Condivido il tuo incazzamento per questa gente maleducata.Son dappertutto! Sulla ferrata slovena del Mangart mi hanno passato dei ragazzini senza attrezzatura ed hanno tirato giu pietre da chilo. Non son riuscito a prenderli ed ho preferito aspettare che se ne andassero (per le pietre se non altro!).L'ideale sarebbe andare in montagna durante la settimana: non si trova quasi nessuno! mandi Ciao!
© Redazione di SentieriNatura - Udine, - Ivo Pecile & Sandra Tubaro - Sito ottimizzato per una risoluzione di 1024x768 - Privacy & Cookies - Powered by EasyDoc - Webdesign by Creactiva