il portale dell'escursionismo montanoInvia una mail a SentieriNatura Utente anonimo 129 ospiti - 3 utenti 
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
CommunitySentieriNaturaIscrizione feed RSS - Richiede LogIN
Lista forum  ->  Forum escursioni FVG   Precedente Successivo
N. record trovati: 3
Messaggio

Sent. Chersi

25-03-2005 00.00
Stiefin Stiefin
Qualcuno mi potrebbe dare qualche informazione sulla percorribilità del sentiero Chersi? Mi piacerebbe fare l'anello del Nabois Grande... Grazie!
Messaggio
25-03-2005 00.00
Giuseppe Giuseppe
Prima di tutto direi di aspettare un po' prima di farlo, non prima di luglio, ecco. Per quel che riguarda il giro che vuoi fare dalla Val Saisera al Pellarini non ci sono difficoltà; poi nemmeno fino a sella Nabois, è solo un po' faticoso l'ultimo tratto. Il "bello" arriva dopo: il sentiero è ridotto ad una traccia su una specie di cengia in saliscendi che corre sempre sotto la parete N-O del Jof Fuart. Per niente banale è spesso esposta e con detrito per cui bisogna prestare la massima attenzione a non scivolare. Ovviamente se ci sono residui di neve ghiacciata la cosa si fa pericolosa a meno che tu non abbia esperienza su tratti del genere da affrontare con picozza e ramponi. Comunque, si arriva in discesa al nevaio perenne delle cosidette Studenze e le difficoltà terminano. Si rimonta una spalla con dei radi larci dalla cui cima si gode un bellissimo panorama sul Montasio e la Spragna sottostante (e il biv. Mazzeni, ancora lontano). Si procede quindi in discesa di nuovo su terreno roccioso e friabile ma molto più facile del tratto precedente. Infine si traversa la loc. Altari sotto quello sperone del Fuart conosciuto come Cima de lis Codis, si tralascia la deviazione per f.lla Mosè (raggiungerla da lì comporta il superamento di difficoltà decisamente alpinistiche), quello per f.lla Lavinal de l'Orso e si arriva poco sotto il Biv. Mazzeni (altro bivio evidente) nella Spragna. Si percorre ora tutto il vallone della Spragna in discesa (un solo tratto delicato poco sotto il bivacco presso una cascata) fino quasi a fondovalle. In realtà il sent. Chersi prevede ad un bivio segnalato di deviare a Ovest e traversare tutto il versante nord del Montasio, in quota (attenzione: breve tratto friabile una volta attrezzato ma oggi non so) raggiungendo anche il biv. Stuparich e, volendo anche il Rif. Grego. E' chiaro che un giro del genere è lunghissimo e se vuoi fare "solo" il giro del Grande Nabois ci si può accontentare di evitare la traversata allo Stuparich e Grego e divallare a Malga Saisera direttamente. Tempo stimato per questa possibilità: 7 ore circa.
Ciao e buona scarpinata.
Messaggio
25-03-2005 00.00
Stiefin Stiefin
Grazie per l'esauriente descrizione! Già che ci sono, faccio a te e a tutti gli altri i migliori auguri di buona Pasqua...
© Redazione di SentieriNatura - Udine, - Ivo Pecile & Sandra Tubaro - Sito ottimizzato per una risoluzione di 1024x768 - Privacy & Cookies - Powered by EasyDoc - Webdesign by Creactiva