il portale dell'escursionismo montanoInvia una mail a SentieriNatura Utente anonimo 233 ospiti - 0 utenti 
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
CommunitySentieriNaturaIscrizione feed RSS - Richiede LogIN
Lista forum  ->  Forum escursioni FVG   Precedente Successivo
N. record trovati: 1
Messaggio

Canal di Cuna sent.810: situazione dicembre 2020

15-12-2020 09:58
messere messere
Avvertenza escursionisti:
La prima parte da Selva Piana a S.Vincenzo (Pascalon) è in ottime condizioni; sono anche stati rimossi alcuni franamenti prima di forca Zuviel. Appena passato il vecchio abitato però le piene di inizio dicembre e i conseguenti sradicamenti hanno in più punti cancellato il sentiero. Difficile perdere in ogni caso l'orientamento ma va fatta attenzione in alcuni punti dove i franamenti sono instabili e sono stati approntati appigli (corda acciaio) temporanei. Segnalo inoltre (ma non so quando sia accaduto temporalmente) che è crollato il secondo ponticello nei pressi di case Acervà (bypass molto facile) e soprattutto è stato spazzato via il ponte di Piedigiaf: rio Giaveade permettendo, il guado non presenta difficoltà eccessive.

Ulteriori informazioni:
- Son salito solo su parte del sentiero verso il monte Giaf dal lato Tramontino (sempre CAI 810) ma lo definirei in buono stato. Non conosco la situazione sul lato della Val d'Arzino.
- La traccia2 dal CAI 810 presso Piedigiaf verso case Cjascjarmas, sebbene sia una traccia inizialmente impercettibile, è ancora agibile. Alcuni franamenti del versante non impediscono la prosecuzione.

In definitiva: il Canal di Cuna, nella sua parte bassa, ha subito notevoli dissesti idrogeologici. Il Comugna in molti punti ha eroso terreno, allargando il suo alveo. Schianti e franamenti rendono il sentiero solo leggermente più impervio con conseguente breve allungamento dei tempi di percorrenza ma è perfettamente percorribile. Tuttavia le opere di genio all'interno della splendida valletta (un bellissimo airone cenerino presidia i ponti di case Acervà) faranno la fine dei ruderi dei Cjanaglins?
© Redazione di SentieriNatura - Udine, - Ivo Pecile & Sandra Tubaro - Sito ottimizzato per una risoluzione di 1024x768 - Privacy & Cookies - Powered by EasyDoc - Webdesign by Creactiva